martedì, Dicembre 1, 2020

Raffaele Pavoni

Raffaele Pavoni (Piombino - LI, 15/04/1987) si è laureato in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo nel 2008, e ha ottenuto il diploma CESCOT di Tecnico Qualificato Documentarista nel 2009. Ha all'attivo documentari, cortometraggi, clip promozionali, collaborazioni con emittenti televisive e studi fotografici, partecipazioni a festival. Ha collaborato e collabora per varie testate web. Vive e lavora a Firenze.

Viennale 2011 – Aità di Josè Maria De Orbe (Spagna, 2011)

Aità è una creatura molto più vicina alla videoarte che al cinema. Sorta di docu-fiction su una casa basca del 1300 e sul suo coustode, è un film che parte casualmente e che, sempre casualmente, si sviluppa secondo contrapposizioni concettuali: la presenza e l'assenza di luce, la decadenza del presente contro l'opulenza del passato, il naturale contro il sovrannaturale, la creazione contro la distruzione, l'HD contro la pellicola, la vita contro la morte; Raffaele Pavoni dalla Viennale 2011...

Traumfabrik Kabul di Sebastian Heidinger (Germania, 2011)

Sebastian Heidinger, documentarista tedesco, segue Saba Sahar, regista Afghana, da vicino delineando un ritratto della regista nelle sue componenti artistiche, sociali e private; Traumfabrik Kabul è uno scontro tra due esigenze uguali e di segno opposto, quella di Saba Sahar di nascondere e quella di Sebastian Heidinger di mostrare; Raffaele Pavoni dalla Viennale 2011...

Viennale 2011 – L’exercice de l’état di Pierre Schoeller (Francia, 2011)

Raffaele Pavoni dalla Viennale 2011 ci parla di L'exercice de l'état, il film di Pierre Schoeller

Viennale 2011 – Hit So Hard – The Life & Near Death Story of Patty Schemel di P. David Ebersole (Usa, 2011)

Nel tracciato esistenziale di Patty Schemel, batterista delle Hole fino a Celebrity Skin, lentamente spogliata dalla mitopoiesi intrinseca del genere rockumentary, si individua una parabola generazionale, una fenice che dalle ceneri del movimento resuscita e trova nuova linfa vitale in campagna, tra i cani e gli apprendisti batteristi, lontana dalle luci della ribalta, dalla droga, dal cinismo del music business; Raffaele Pavoni dalla Viennale 2011...

Viennale 2011 – Tropa de Elite II di José Padilha (Brasile, 2011)

Raffaele Pavoni dalla Viennale 2011, la recensione di Tropa de Elite II...

Viennale 2011 – Take shelter di Jeff Nichols (Usa, 2011)

Jeff Nichols, giovane regista statunitense, cerca di portare sullo schermo l'ossessione securitaria di un'intera nazione, tramite un protagonista abulico, contenuto, cosciente della sua lenta discesa verso la pazzia e regalandoci immagini apocalittiche di grande estro visivo; Raffaele Pavoni dal Vienna International Film Festival 2011...

Viennale 2011 – The ballad of Genesis and Lady Jaye di Marie Losier (Usa, Francia – 2011)

Marie Loisier segue Genesis P. Orridge durante la tournèe Europea degli Psychic Tv ma il suo documentare segue a poco a poco la storia d'amore tenera e borderline tra Genesis e Lady Jaye, giovane squatter inglese morta prematuramente per un attacco cardiaco. The ballad of Genesis and Lady Jaye è un film nervoso come il ritmo industrial e allo stesso tempo tenero; Raffaele Pavoni dal Vienna International Film Festival 2011...

Viennale 2011 – VIDEODIARY 2-1-2006 TO PRESENT (work in progress) di Naomi Uman (Ucraina, 2011)

Videodiary 2-1-2006 to present è un'esperienza visiva unica, un film che non sa di essere tale e che da confessionale si trasforma in un progetto organico che sconfina nella sociologia visuale; Raffaele Pavoni dalla Viennale 2011...

Raffaele Pavoni

Raffaele Pavoni (Piombino - LI, 15/04/1987) si è laureato in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo nel 2008, e ha ottenuto il diploma CESCOT di Tecnico Qualificato Documentarista nel 2009. Ha all'attivo documentari, cortometraggi, clip promozionali, collaborazioni con emittenti televisive e studi fotografici, partecipazioni a festival. Ha collaborato e collabora per varie testate web. Vive e lavora a Firenze.

INDIE-EYE SU YOUTUBE

ECONTENT AWARD 2015