martedì, Novembre 30, 2021

Simone Buttazzi

Simone Buttazzi è nato a Bologna nel 1976 e ora vive in Germania. Si è laureato con una tesi sull’immagine-pulsione di Gilles Deleuze e le sue occorrenze cinematografiche. Dal 2002 lavora in campo editoriale come traduttore (dall’inglese e dal tedesco), redattore e consulente. In rete, oltre che su Indie-eye Network scrive per numerose testate di Cinema e Letteratura.
Advertismentspot_img

Rizi (Days) di Tsai Ming-Liang – Berlinale 70 – Concorso: recensione

Quarantasei inquadrature e un malanno guarito con la vicinanza fisica segnano il ritorno alla classica forma film per Tsai & Kang. La realizzazione di Rizi sfiora il miracolo.

Berlin Alexanderplatz di Burhan Qurbani – Berlinale 70 – Concorso: recensione

Orso perfetto sulla carta, la nuova trasposizione del classico di Döblin si ferma a un livello cool e superficiale

Favolacce di Fabio e Damiano D’Innocenzo – Berlinale 70 – Concorso: recensione

I gemelli D’Innocenzo assestano un pugno nello stomaco riuscitissimo e corale.

Siberia di Abel Ferrara – Berlinale 70 – Concorso: recensione

Abel Ferrara a Berlino con lo sciamanico "Siberia"

First Cow di Kelly Reichardt – Berlinale 70 – Concorso: la recensione

First Cow, il nuovo film di Kelly Reichardt a Berlino. In concorso

Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti – Berlinale 70 – Concorso: la recensione

Un inno all’Emilia e al suo pittore naïf più famoso

Grazie a Dio di François Ozon: recensione in anteprima

Un Ozon militante, quindi? Un film a metà strada tra affabulazione e rigore documentario? L’impressione è che la volontà di “raccontare tutto” appesantisca e faccia perdere di vista alcuni aspetti capaci di sopravvivere alla nuda cronaca. 'Grazie a Dio' il nuovo film di Ozon dal 17 ottobre in sala.

Il mostro di St. Pauli di Fatih Akin: la recensione in anteprima

Nel raccontare la storia del serial killer Fritz Honka, una delle pagine più cupe della cronaca nera tedesca, Fatih Akin fa il verso a certo cinema estremo, ma non si spinge oltre la carne putrefatta. Il film parte e termina sotto il segno del disgusto. La recensione in anteprima de "Il mostro di St. Pauli" in sala dal prossimo 29 agosto con Bim Distribuzione

Simone Buttazzi

Simone Buttazzi è nato a Bologna nel 1976 e ora vive in Germania. Si è laureato con una tesi sull’immagine-pulsione di Gilles Deleuze e le sue occorrenze cinematografiche. Dal 2002 lavora in campo editoriale come traduttore (dall’inglese e dal tedesco), redattore e consulente. In rete, oltre che su Indie-eye Network scrive per numerose testate di Cinema e Letteratura.
spot_img