martedì, Novembre 30, 2021

Simone Buttazzi

Simone Buttazzi è nato a Bologna nel 1976 e ora vive in Germania. Si è laureato con una tesi sull’immagine-pulsione di Gilles Deleuze e le sue occorrenze cinematografiche. Dal 2002 lavora in campo editoriale come traduttore (dall’inglese e dal tedesco), redattore e consulente. In rete, oltre che su Indie-eye Network scrive per numerose testate di Cinema e Letteratura.
Advertismentspot_img

Un’altra Vita – Mug: l’intervista esclusiva a Małgorzata Szumowska e la recensione del film

La recensione di Un'Altra vita e l'ìntervista in esclusiva a Małgorzata Szumowska

Synonymes di Nadav Lapid – Berlinale 69 – Concorso: recensione

Parigi è il teatro di una bizzarra flânerie sotto il segno dell’assimilazione. Synonymes è un film bizzarro, un po’ ondivago ma estremamente vivo, guascone, salutare. La recensione dell'Orso d'oro a Berlino 2019

Der Boden unter den Füßen (The Ground beneath My Feet) di Marie Kreutzer – Berlinale 69 – Concorso: recensione

Un film misterioso che si fa strada nello spettatore come un tarlo gentile. The Ground beneath My Fee dell'austriaca Marie Kreutzer in concorso a Berlino 69

Der goldene Handschuh di Fatih Akin – Berlinale 69 – Concorso: recensione

Akin porta sullo schermo le malefatte di un serial killer amburghese come se fosse un plastico 1:1. In concorso a Berlino 69. La recensione

Grâce à Dieu di François Ozon – Berlinale 69 – Concorso: recensione

Ozon ricostruisce diligentemente il caso (ancora aperto) di un prete pedofilo a Lione. Grâce à Dieu in concorso a Berlino 69. La recensione

La donna dello scrittore, Il deludente film di Christian Petzold in sala: la recensione

"La donna dello scrittore", l'ultimo deludente film di Christian Petzold in sala dal 25 ottobre.

Touch Me Not di Adina Pintilie – la recensione in anteprima

La recensione dell'Orso D'Oro a Berlino 68. In sala dal 13 settembre.

Simone Buttazzi

Simone Buttazzi è nato a Bologna nel 1976 e ora vive in Germania. Si è laureato con una tesi sull’immagine-pulsione di Gilles Deleuze e le sue occorrenze cinematografiche. Dal 2002 lavora in campo editoriale come traduttore (dall’inglese e dal tedesco), redattore e consulente. In rete, oltre che su Indie-eye Network scrive per numerose testate di Cinema e Letteratura.
spot_img