Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Tutti i premi principali della Berlinale 67 e quelli delle sezioni collaterali. Panorama audience award per i film di finzione e per i documentari, Genration Kplus e 14plus, Teddy Award. Nei prossimi giorni Indie-eye continuerá a pubblicare recensioni di alcuni film visti nelle sezioni collaterali Panorama, Forum e Generation.  

Di

La giuria internazionale della sessantasettesima edizione della Berlinale presieduta da Paul Verhoeven e costituita da Dora Bouchoucha Fourati, Olafur Eliasson, Maggie Gyllenhaal, Diego Lun, Wang Quan’An ha assegnato oggi i premi.

Orso d’Oro al Miglior Film va a On Body and Soul della regista ungherese Ildiko Enyedi, mentre  Pokot di Agnieszka Holland ottiene il premio Alfred Bauer consegnato ad opere considerate innovative. Il Gran premio della giuria, orso d’Argento viene assegnato a Félicité di Alain Gomis. Aki Kaurismaki é il miglior regista della Berlinale 67 con il suo The other side of hope. Georg Friederich é il miglior attore con il film Helle Nachte di Thomas Arslan, mentre la coreana Kim Minhee si porta a casa il premio come migliore attrice con il film On the Beach at Night Alone diretto da Hong Sang-soo. Sebastian Lelio e Gonzalo Maza ottengono il premio per la miglior sceneggiatura con il film di Lelio Una mujer fantastica, mentre il premio per il miglior contributo artistico va alla montatrice Dana Bunescu per il montaggio del film di Cãlin Peter Netzer, Ana mon Amour.

Il Panorama Audience Award assegna tre premi a tre film di finzione e altri tre ai documentari.

Quest´anno ottiene il primo premio Insyriated di Philippe Van Leeuw, seguono l´ottimo Karera ga Honki de Amu toki wa della regista giapponese Naoko Ogigami (presto la recensione su Indie-eye) e al terzo posto 1945 di Ferenc Török

Vince il premio per il miglior documentario nella sezione Panorama il commovente film di Raoul Peck, I Am Not Your Negro, seguito da Chavela di Catherine Gund e Daresha Kyi e Istiyad Ashbah di Raed Andoni

I Membri della giuria composta da bambini per la sezione Generation Kplus ha assegnato i seguenti premi:

Orso di Cristallo per il miglior film:Piata loď (Little Harbour) di Iveta Grófová; menzione speciale ad Amelie rennt (Mountain Miracle – An Unexpected Friendship) di Tobias Wiemann, mentre l´orso d árgento per il miglior cortometraggio va a Promise di Xie Tian e la menzione speciale, sempre per quanto riguarda il cinema corto, a Hedgehog’s Home di Eva Cvijanovic.

Diversi i premi della giuria internazionale Generation Kplus costituita da: Fabian Gasmia, Aneta Ozorek, Yoon Ga-eun.

Gran premio della sezione Generation Kplus (€ 7,500 assegnati dall´ istituzione caritatevole destinata ai bambini e nota come Deutsches Kinderhilfswerk) assegnato a Becoming Who I Was di Chang-Yong Moon, Jin Jeon, ex aequo con Estiu 1993 (Summer 1993) di Carla Simón. Premio speciale per il miglior corto (€ 2,500 assegnati dalla Deutsches Kinderhilfswerk) viene assegnato ad Aaba (Grandfather) di Amar Kaushik. Menzione speciale al film Sabaku di Marlies van der Wel.

La giuria di adolescenti per la sezione Generation 14plus ha assegnato invece:

Orso di cristallo per il miglior film a Butterfly Kisses di Rafael Kapelinski e menzione speciale a Ceux qui font les révolutions à moitié n’ont fait que se creuser un tombeau di Mathieu Denis. Miglior cortometraggio é Wolfe di Claire Randall e menzione speciale, sempre per i cortometraggi, SNIP di Terril Calder.

Per lo stesso premio Generation 14plus c´é anche una giuria internazionale, per questa edizione composta da Benjamin Cantu, Roberto Doveris, Jennifer Reeder. Il miglior film é Shkola nomer 3 di Yelizaveta Smith, Georg Genoux. Menzione speciale a Ben Niao di Huang Ji, Ryuji Otsuka. Premio speciale della giuria per il miglior cortometraggio The Jungle Knows You Better Than You Do di Juanita Onzaga, menzione speciale, sempre per quanto riguarda i cortometraggi, U Plavetnilo di Antoneta Alamat Kusijanović.

Il Teddy Award é il premio assegnato ai film che affrontano temi legati alla cultura queer e che in qualche modo contribuiscono alla comprensione, alla tolleranza alla solidarietá e all´uguaglianza. I mebri della giuria del Teddy Award quest´anno sono Gizem Bayiksel, Sachiko Imai, Hassan Kamoga, Saadat Munir, Marjo Pipinen, Carl Spence, Martin Wolkner.

Il teddy Award per il miglior film 2017 va a Una mujer fantástica di Sebastián Lelio. Il miglior documentario é Ri Chang Dui Hua di Hui-chen Huang. Il miglior cortometraggio é Min Homosyster di Lia Hietala, mentre il premio speciale della giuria va a Karera ga Honki de Amu Toki Wa di Naoko Ogigami giá premiata nella sezione Panorama, con il secondo premio.

Michele Faggi