Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Halloween film Collection è il box da collezione con 9 Blu Ray oppure 11 DVD che include tutti gli 8 film della saga di Michael Myers introdotta da John Carpenter. Dal 1978 al 2002, tutti i titoli originali prima dei reboot di Rob Zombie. Vi raccontiamo in dettaglio la ricca dotazione di contenuti speciali del box Midnight Classics, in uscita il prossimo 12 dicembre. Assolutamente un must have 

Di

Tutti i film della saga di Halloween prima che Rob Zombie ideasse i propri reboot sono al centro della nuova release Midnight Classics, la collana di Midnight Factory dedicata al cinema horror di culto.
L’epopea slasher di Michael Myers inaugurata da John Carpenter nel 1978 viene raccoltà in 9 dischi Blu Ray e 11 DVD
Otto film presentati per la prima volta in alta definizione, corredati da una quantità notevole di contenuti speciali.

Il cofanetto include ovviamente anche il primo Halloween, già parte della collezione Midnight Classics con un’uscita dedicata e costituita da tre dischi, a cui abbiamo dedicato un dettagliato video unboxing.

 

Halloween, la notte delle streghe (John Carpenter, 1978) – Unboxing video Blu Ray Limited 3 Dischi

Halloween Collection, tutti i film del cofanetto Midnight Classics

I film inclusi nella “Halloween collection” di Midnight Factory sono tutti quelli della saga dedicata a Michael Myers, a partire dal primo Halloween di John Carpenter uscito nel 1978, fino ad “Halloween – La resurrezione” il film diretto nel 2002 da Rick Rosenthal.

Sempre di Rosenthal è il secondo titolo della saga, uscito nelle sale nel 1981 e intitolato “Halloween II-Il signore della morte“.
Halloween III – Il signore della notte” è lo splendido film di Tommy Lee Wallace, uno dei film più interessanti della saga, prodotto dallo stesso Carpenter insieme a Debra Hill e uscito nelle sale durante il 1982.
Entrambi i film di Rosenthal e Wallace, prodotti dal maestro di Carthage, anticipano alcune intuizioni che saranno parte de “Il Signore del Male” e di “The Ward”. 
Seguono “Halloween 4 – Il ritorno di Michael Myers“, film del 1988 diretto da  Dwight H. Little, “Halloween 5 – La vendetta di Michael Myers“, uscito nel 1989 e diretto da  Dominique Othenin-Girard, “Halloween 6 – La maledizione di Michael Myers” di Joe Chappelle del 1995,  “Halloween – 20 anni dopo” del 1998, diretto da Steve Miner, il regista del  secondo e terzo capitolo di Venerdi 13. Ed infine, il già citato “Halloween – La resurrezione“, che segna il ritorno di Rick Rosenthal dietro la macchina da presa, nel 2002. 

Halloween Film Collection – Midnight Classics – Versione 11 DVD

Halloween Film Collection: tutti i contenuti speciali

Halloween Film Collection – Midnight Classics – Blu Ray – 9 Dischi

Esaminiamo in dettaglio i contenuti speciali dell’edizione Blu Ray del cofanetto dedicato alla saga di Halloween, costituito da nove dischi.

DISCO 1

Il primo disco dedicato ad “Halloween – La notte delle streghe“, il capolavoro di John Carpenter che ha dato inizio alla saga nel lontano 1978, è presentato nella versione “theatrical” uscita regolarmente nelle sale. Non è inclusa quella alternativa con le scene aggiuntive girate negli anni ottanta da Carpenter, a differenza del cofanetto Midnight Classics interamente dedicato al solo film di Carpenter. I contenuti speciali sono gli stessi di quell’edizione e includono un bel commento audio del film con Carpenter e Jamie Lee Curtis; una masterclass con John Carpenter registrata a Cannes nel 2019, Q&A incluso, i trailer e tutti gli spot per radio e televisione

 

DISCO 2

Il secondo disco è dedicato al bel film di Rick Rosenthal quasi interamente ambientato nell’ospedale dove Laurie Strode è ricoverata. “Halloween II –  il signore della morte” contiene un commento audio con lo stesso Rosenthal, uno con il coordinatore degli stuntmen.
L’incubo non è finito” è il Making of del film di Rosenthal. Un contenuto della durata di 45 minuti e dominato dal regista insieme al produttore esecutivo Irwin Yablan. Carpenter non si vede e lo stesso Yablan racconta le pressioni esercitate sul maestro di Carthage e Debra Hill per realizzare un sequel che originariamente non avevano intenzione di produrre. Altre testimonianze includono quella degli attori Leo Rossi, Ana Alicia e ovviamente Dick Warlock, che nel film è l’uomo dietro la maschera di Myers.
Horror’s Halloweed Ground” è un episodio della serie presentata da Sean Clark, qui ovviamente sui luoghi di Halloween II, per mostrarci le differenze tra le sequenze del film e le location reali come le troviamo oggi. Tra i contenuti più succulenti, le scene eliminate del film (con commento opzionale di Rick Rosenthal). Sono otto minuti di sequenze, poi integrate nella versione televisiva (come fu fatto per l’Halloween di Carpenter, le cui scene integrative furono girate proprio con la crew di Rosenthal), che approfondiscono i personaggi collaterali.
Finale alternativo” è un contenuto di 2 minuti, sempre con il commento opzionale di Rick Rosenthal. Si tratta di sequenza poi eliminata che ci regala un jump-scare aggiuntivo e che approfondisce la relazione tra Laurie e Jimmy Lloyd, l’infermiere interpretato da Lance Guest che offre le prime cure e attenzioni alla ragazza durante la sua permanenza in ospedale.  Concludono la dotazione di extra la galleria fotografica, gli spot televisivi e radiofonici, i trailer e i crediti

DISCO 3 

Halloween III – il signore della Morte” (nella versione originale “The season of the Witch”) presenta una ricca dotazione di contenuti speciali. Il primo commento audio è affidato a Tommy Lee Wallace, il regista del film, che viene moderato dagli interventi di Rob G. e Sean Clark, l’host di “Horror’s Hallowed Grounds”. Il secondo commento audio include il dialogo tra l’attore Tom Atkins e il produttore Michael Felsher.
Molto interessante “Stand alone: il making of“, 33 minuti circa tra interviste, dietro le quinte e dettagli sul film. Sicuramente il documentario più esaustivo sul film di Lee Wallace. Presente anche in questo disco l’episodio di “Horror Hallowed Grounds” dedicato alle location del film come sono adesso, confrontate con le sequenze del film, quasi venti minuti in compagnia di Sean Clark che ci fa da guida virtuale. Galleria fotografica, trailer  e spot televisivi concludono la dotazione extra del terzo disco della “Halloween Film Collection”.

DISCO 4

Halloween 4 – il ritorno di Michael Myers” viene presentato per la prima volta in digitale. Il film di Dwight Little contiene un bel documentario diretto da Sean Clark , Andrew Kasch , Buz Wallick e intitolato “Ritorno alle origini: il making of“. Oltre a questo sono inclusi i trailer del film

DISCO 5

Halloween 5 – La vendetta di Michael Myers“, è il film diretto da Dominique Othenin-Girard nel 1989. Viene presentato per la prima volta sul mercato home video italiano e oltre al trailer e ad alcune featurette, include un bel making of intitolato “Festa col morto: Il making of” realizzato dagli stessi autori del making of di “Halloween 4” contenuto nel disco 5. Il contenuto approfondisce la genesi del film con interviste a regista, cast e analisi delle location. 

DISCO 6

Il sesto disco del cofanetto dedicato alla saga di Halloween contiene “Halloween 6 – La maledizione di Michael Myers“, il film diretto da Joe Chappelle, qui presentato nella versione per il cinema. La dotazione del comparto extra è tra le più ricche dell’intero box da collezione e include un commento audio con Daniel Farrands, sceneggiatore del film e Alan Howarth, compositore sodale di Carpenter, qui autore assoluto delle musiche. “Acting Scared: uno sguardo al film insieme al cast” è un contenuto speciale di quasi 20 minuti dove le attrici Mariah O’Brien e JC Brandy, che interpretano Beth e Jamie più anziana, raccontano la loro esperienza sul set. Tra gli aneddoti, il fatto che Mariah sia stata l’interior designer per la casa di Edward Wright, grande fan di Halloween 6. “Scene alternative ed eliminate” sono quasi 8 minuti di sequenze, inclusa una introduttiva alternativa a quella poi montata nella versione definitiva. “Interviste e dietro le quinte” è un vero e proprio EPK realizzato durante la lavorazione del film, che include le interviste a Donald Pleasence, Paul Rudd, Marianne Hagan e al regista Joe Chappelle. I contributi riguardano la fase promozionale del film, prima che il film per le sale fosse brutalmente tagliato.  “Intervista con il compositore Alan Howarth” contiene l’intervista al musicista sodale di Carpenter, qui autore assoluto della colonna sonora per il film, mentre “Tributo a Donald Pleasance” include una belle serie di interviste al cast e ai tecnici del film, sul significato di collaborare con un mito come Pleasance, qui alla sua penultima interpretazione.  “La forma delle cose: l’assassinio e il caos di Halloween 6” è una lunga conversazione di dodici minuti insieme a John Carl Buechler, Brad Hardin e lo stesso Michael Myers interpretato da George P Wilbur. Si parla degli effetti speciali, del lavoro con gli stunts e della nuova e diversa direzione che il film ha preso quando sono stati richiamati per girare alcune scene. Ricordiamo infatti che Halloween 6 fu un film molto tormentato in sede di lavorazione e uscì in sala brutalmente tagliato. Conclude il comparto extra, una sezione dedicata alle Featurette, gli spot televisi, il teaser e il trailer del film.

DISCO 7

Il disco 7 della collezione Halloween include la “producer’s cut” di Halloween 6, ovvero il film rimontato secondo le idee e il volere dei produttori Malek Akkad e Paul Freeman.  Non mancano gli extra che approfondiscono questa specifica versione del film di Chapelle. “Una maledizione ‘maledetta’: intervista con i produttori” si concentra proprio sul confronto tra le due versioni insieme ad Akkad e Freeman, che pendono visibilmente per la producer’s cut. “Gli orrori di Haddonfield” esamina gli aspetti visivi e le scelte estetiche del film con le interviste rilasciate dal direttore della fotografia Billy Dickson e lo scenografo Bryan Ryman. “Dietro le quinte” è un raro backstage filmato amatorialmente dallo scenggiatore Daniel Farrands durante il periodo di lavorazione del film. Conclude il comparto extra una “Galleria fotografica” e il documentario “La storia di Jamie: intervista a Danielle Harris” dove l’attrice americana racconta il suo ruolo, ovvero quello di Jamie Lloyd nel 1989, cercando di spiegare le ragioni della rimozione del suo contributo integrale dal film destinato alle sale. 

DISCO 8

Il disco 8 della collezione Halloween pubblicata da Midnight Factory include “Halloween: 20 anni dopo“, diretto da Steve Miner, regista del capitolo secondo e terzo della saga Venerdi 13. Per quanto riguarda gli extra, il film include il “Commento audio con il regista,  Jamie Lee Curtis e Sean Clark“, un “making of” che comprende interviste con la Curtis, Josh Hartnett e altri membri del cast, della durata di circa un’ora e con numerosi footage dal backstage. “Scene dal film con la colonna sonora di John Ottman” monta invece alcune sequenze del film con le musiche scritte originariamente da Ottman e poi rifiutate. “Interviste Vintage” è una larga selezione di interviste realizzate durante la lavorazione del film; anche in questo caso, ricca la presenza di estratti e featurette realizzate durante la lavorazione del film. Chiudono la dotazione extra i consueti spot televisivi, trailer, e galleria fotografica. 

DISCO 9

Halloween: La resurrezione” segna il ritorno  di Rick Rosenthal  dietro la macchina da presa dopo il secondo capitolo della saga introdotta da John Carpenter, a distanza di vent’anni. Ricchissima la dotazione extra per l’ultimo capitolo della saga. Si comincia con il “Commento audio con il regista e Robert Ferretti“, quest’ultimo montatore del film. Si prosegue quindi con “Finale alternativo” con commento audio opzionale di Rick Rosentha., esattamente come per le “scene eliminate“. In entrambi i casi si tratta di undici minuti complessivi che raccolgono più di un finale alternativo a quello inserito nel film e una serie di sequenze mai inserite nel montaggio finale. “Dietro le quinte” è un backstage girato nel 2002 durante la lavorazione del film, mentre “interviste sul set” è un contenuto di quasi otto minuti che comprende principalmente i contributi di Jamie Lee Curtis e del cast. “Tour sul set con Troy Hansen” è un giro sul set con lo scenografo del film. “Telecamera sulla testa” spiega una tecnica utilizzata sul film con alcune body cam applicate sulla testa dei ragazzi che nel film partecipano al reality show ambientato nella casa che fu di Michael Myers. Il footage ripreso durante quelle sequenze è stato a sua volta utilizzato nel film per una durata complessiva di quattro minuti. “Web cam special” è uno dei contenuti più interessanti dell’intero box Midnight Factory e si collega in modo specifico al precedente. Le videocamere applicate sulla testa e all’interno della casa per le sequenze del reality show, costituiscono questa versione “found footage” del film per una durata complessiva di 41 minuti, con il commento audio opzionale di Rick Rosenthal. In pratica per ogni ragazzo/partecipante del reality, vediamo ciò che questo vede nelle sequenze in cui vengono utilizzate le cam. “Analisi dello storyboard” analizza alcune sequenze insieme allo storyboard del film, mediante un effetto split-screen che consente un confronto al volo. “Interviste vintage” è un contenuto di quasi 37 minuti con interviste realizzate sul set durante la lavorazione del film. Concludono la dotazione extra i consueti spot televisivi, trailergalleria fotografica