sabato, Dicembre 5, 2020

Film, Ebook, quotidiani gratis: Accedi alla Media Library Online della Regione Toscana

La Media Library Online della Regione Toscana è la biblioteca digitale ad accesso libero che si riferisce agli enti della Regione attivi nel settore bibliotecario. Per tutti coloro che hanno già attivato il servizio è sufficiente recarsi presso il sito Toscana Medialibrary, selezionare l’ente dove è stato rilasciato l’accesso, normalmente quello della biblioteca che si frequenta usualmente e poi inserire le proprie credenziali di accesso, come nella figura 1

Toscana Media Library, accesso (Fig 1)

Per chi possiede una regolare tessera rilasciata da una delle numerose biblioteche pubbliche toscane, ma non dispone dell’accesso Media Library, si può far richiesta all’ente. Usualmente ci si reca in sede per l’attivazione da terminale, ma nei giorni dell’emergenza Covid-19 è possibile richiedere l’attivazione da remoto.

Per inoltrare la richiesta da casa è disponibile questa pagina, utile per ottenere le credenziali a distanza. All’interno della pagina, una lista delle aree metropolitane abilitate, vi consentirà di accedere al form giusto per l’iscrizione. Per quanto riguarda la Regione Toscana, non è attivo ancora un form vero e proprio, ma sono disponibili una serie di e-mail, le riportiamo qui per comodità.

Per Firenze (SDIAF): servizionline.sdiaf@gmail.com
Per Grosseto (SDIG): jbigiari@chelliana.it
Per Pistoia (Redop) : c.bambini@comune.pistoia.it
Per Siena (Redos) : coordinamentoprestito@biblioteca.comune.siena.it
Per Empoli Val-D’Elsa : segreteriareanet@comune.empoli.fi.it

Per agevolare gli operatori, vi consigliamo di preparare una scansione fronte retro del vostro documento di identità, da allegare alla mail insieme ai dati della tessera rilasciata dalla vostra biblioteca e alla richiesta delle credenziali di accesso della Media Library.

Una volta ottenute le credenziali, potrete accedere al portale. Il sistema bibliotecario digitale Toscano Include migliaia di risorse disponibili per il prestito, tra cui 61.661 Audio Libri, 29.559 Ebook, 7.128 titoli nella sezione edicola (Periodici e quotidiani), un numero enorme di risorse Open e circa 400 film visionabili direttamente online.

Abbiamo provato il prestito online dei film. Il sistema consente di prendere in prestito non più di cinque film al mese. Ogni film è disponibile per la visione durante le 24 ore successive alla richiesta/download, scadute le quali sarà necessario effettuare un nuovo download.

a) Una volta entrati nella pagina principale di MLOL è possibile navigare attraverso le risorse disponibili, scegliendo la voce TIPOLOGIE nel menu posizionato a sinistra dello schermo (Fig. 2)

Toscana Media Library, Tipologie (Fig 2)

b) I Film, ovvero la tipologia che abbiamo scelto, consentono un’ordinamento per “Popolarità”, “Autore”, “Titolo”, secondo un ordine “Ascendente” oppure “Discendente” e fino ad un totale di 48 risultati per pagina. Nel piccolo spazio di ricerca indicato da una lente di ingrandimento è ovviamente possibile effettuare una ricerca libera (Fig 3)

Toscana Media Library, Ricerca Film (Fig 3)

c) I titoli presenti nell’archivio MLOL sono circa 400, quasi tutti provenienti dalla distribuzione CG Entertainment. Rappresentano una piccola selezione rispetto alla disponibilità “Fisica” delle biblioteche più nutrite della Toscana (per esempio la Biblioteca di Scandicci, con una delle videoteche più antiche e nutrite e la Lazzerini di Prato), ma sono presenti titoli molto interessanti accessibili gratuitamente. Per fare una prova abbiamo scelto un film di Mauro Bolognini, “Gli Innamorati”. Dopo aver individuato il titolo (con la ricerca pagina per pagina oppure attivando quella libera), possiamo cliccare sul titolo del film per accedere alla scheda riassuntiva. Per procedere è necessario selezionare il pulsante GUARDA (Fig 4)

Toscana Media Library, Consultazione Scheda Film (Fig 4)

d) Una volta selezionata il pulsante GUARDA, è necessario selezionare quello REGISTRA IL PRESTITO nella schermata successiva (Fig 5)

Toscana Media Library, Registra il prestito Film (Fig 5)

f) Una volta registrato il prestito, sulla stessa schermata (in calce) si ottiene il seguente messaggio “Il prestito della risorsa è stato registrato, Guarda Il Film“. Guarda il film è un link attivo e selezionabile (Fig 6)

Toscana Media Library, Guarda il Film (Fig 6)

 

 

 

 

 

g) Il link attivo conduce ad un player incorporato che per 24h consente di guardare la risorsa in streaming (Fig 7)

Toscana Media Library, Streaming Player (Fig 7)

Redazione IE Cinema
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it Oppure vieni a trovarci attraverso questi profili: Indie-eye Pagina su Facebook | Indie-eye su Twitter | Indie-eye su Youtube | Indie-eye su Vimeo

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SU YOUTUBE

Advertisment

FESTIVAL

Irish Film Festa 2020. 18 corti in streaming gratuito

Il festival del cinema irlandese presenta 18 corti dal 27 al 29 novembre in streaming gratuito

Moving On di Yoon Dan-Bi: recensione

Il piccolo Dongju e la sorella adolescente Okju vanno a vivere nella casa del vecchio nonno insieme al padre, dopo la separazione dalla moglie. Primo film per la regista coreana Yoon Dan-Bi, racconto di perdita e di formazione visto al Torino Film Festival 2020

Lucky di Natasha Kermani: recensione

Natasha Kermani dirige Lucky, thriller che circoscrive l'aggressione contro una donna all'interno della propria casa. Nessuno prende la cosa sul serio e la grave minaccia mette in crisi certezze e razionalità. Visto al Torino Film Festival 2020

Casa de antiguidades di João Paulo Miranda Maria: recensione

Casa de Antiguidades è il primo lungometraggio del brasiliano João Paulo Miranda Maria. Antônio Pitanga, volto storico del Cinema Novo brasiliano interpreta Cristovam, anziano lavoratore costretto a trasferirsi dal nord al sud del Brasile. Il lavoro in una fabbrica di latticini all'interno di un'ex colonia austriaca acuisce un contrasto culturale e sociale che esploderà in una trasformazione radicale e irreversibile. Visto al Torino Film Festival 2020

Wildfire di Cathy Brady: recensione

Kelly torna dalla sorella Lauren in una città non precisata sul confine tra Irlanda del Nord e Irlanda del sud. Scomparsa per un anno cercherà di ritrovare le origini di un trauma insieme alla sorella, sulle tracce della madre morta e contro le convenzioni del luogo. Wildfire è l'esordio di Cathy Brady visto al Torino Film Festival 2020

ECONTENT AWARD 2015