Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

La collaborazione tra Koch Media e Yamato Video porta solo buoni frutti. "Planet Robot Danguard" è uno di questi. Serie mecha robot inconsueta e originale creata alla fine degli anni settanta dal papà di Capitan Harlock, racconta le paure e le ossessioni della razza umana, tra apocalisse ecologica e dramma interiore. Il cofanetto Koch/Yamato consta di 10 DVD. Lo abbiamo aperto per voi con uno dei nostri video unboxing, 

Di

Koch Media e Yamato Video proseguono nella pubblicazione delle serie animate di origine giapponese che hanno colonizzato l’immaginario degli adolescenti italiani alla fine degli anni settanta. 
Dopo aver pubblicato le versioni Blu Ray e integrali di Ufo-Robot Goldrake, Lupin III (prima storica serie), proseguono con la pubblicazione di “Planet Robot Danguard“, una delle serie meno conosciute tra quelle dedicate ai Mecha Robot, e l’unica nel suo genere sviluppata da Leji Matsumoto, papà di capolavori come Capitan Harlock e Galaxy Express 999. Il prodotto è un cofanetto costituito da 10 dvd con i 56 episodi della serie e un booklet illustrato che include i disegni preparatori, come in altri prodotti dello stesso genere commercializzati da Koch e Yamato.
Indie-eye vi propone un dettagliato video unboxing per scoprire la storia di Danguard, tutte le curiosità e soprattutto per vedere cosa c’è dentro la scatola!

Planet Robot Danguard la serie mecha robot di Leji Matsumoto, approda in Italia nel 1978, un anno dopo esser stata trasmessa in Giappone e prodotto dalla Toei Animation. Si tratta di un lavoro assolutamente unico pur nel suo genere di riferimento. Rispetto alle convenzioni del genere mecha, Matsumoto è più attento alla psicologia dei personaggi e ai tormenti del giovane Arin, pilota di Danguard, bilanciando perfettamente azione e riflessioni interiori, tanto che il robot farà la sua apparizione solo dopo alcuni episodi. Al centro della serie temi come l’ecologia, il potere e l’entropia del pianeta, aspetti quanto mai attuali. In una terra desolata e depauperata da ogni risorsa, la speranza è puntare verso il decimo pianeta del sistema solare, ribattezzato Prometeo in virtù del progetto scientifico che dovrebbe favorirne la colonizzazione. Ma contro il progetto del dottor Galax si frapporranno le truppe paramilitari di Doppler, scienziato malvagio, interessato a creare una razza elitaria per popolare Prometeo a modo suo. I robot meccanici di Doppler potranno essere ostacolati solamente da Arin e dal suo Danguard.