Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Kelly Reichardt, Tsai Ming Liang, Abel Ferrara, Mohammad Rasoulof, Hong Sangsoo tra i registi in concorso alla Berlinale 70. Due i titoli italiani, diretti rispettivamente da Giorgio Diritti e i fratelli D'’Innocenzo 

Di

Storie intime e sconvolgenti quelle del concorso berlinese 2020. “Se c’è una predominanza di toni scuri – commenta il direttore artistico Carlo Chatrian – ciò può essere dovuto al fatto che i film selezionati tendono a guardare al presente senza alcuna illusione – non per generare paura, ma perché vogliono aprire gli occhi. La fiducia che il cinema ripone nell’umanità, questi esseri sofferenti, maltrattati e manipolatori, è ininterrotta, così ininterrotta che li vede costantemente come i suoi protagonisti ”
I film del concorso sono 18, con 16 anteprime mondiali e un documentario.
Tra i nomi di spicco, Tsai Ming Liang con Rizi (Days), Kelly Reichardt, una delle nostre autrici contemporanee preferite, che a Berlino porterà First Cow, a tre anni di distanza dallo splendido Certain Women, colpevolmente inedito in Italia.
Siberia è il nuovo film di Abel Ferrara con un tormentato Willem Dafoe in cerca di se stesso. Hong Sangsoo, abituale a Locarno e Berlino, porta in concorso “The Woman Who Ran”, mentre gli irriverenti Delépine / Kervern, a due anni di distanza da “I Feel Good” tornano con un nuovo lungometraggio interpretato da Blanche Gardin, Denis Podalydès, Corinne Masiero e intitolato “Effacer l’historique”. Due gli italiani in concorso, Damiano & Fabio D’’Innocenzo con Favolacce, a due anni di distanza da “La terra dell’abbastanza” e Giorgio Diritti con “Volevo Nascondermi”, suo nuovo film di finzione dopo “Un giorno devi andare”, interpretato da Elio Germano. Il grande Philippe Garrel porta a Berlino il suo nuovo Le sel des larmes, mentre torna nella città tedesca a breve distanza dal discutibilissimo “The Party“, Sally Potter con il nuovo “The Roads not taken”. “Undine” è il nuovo film di Christian Petzold in concorso al festival, mentre l’iraniano Mohammad Rasoulof propone il suo settimo lungometraggio intitolato Sheytan vojud nadarad (There Is No Evil).

Di seguito l’elenco completo dei film in concorso a Berlino 2020

Berlin Alexanderplatz
Germania / Olanda
di Burhan Qurbani
con Welket Bungué, Jella Haase, Albrecht Schuch, Joachim Król, Annabelle Mandeng, Nils Verkooijen, Richard Fouofié Djimeli
World premiere

DAU. Natasha
Germania / Ucraina / Regno Unito / Russia
di Ilya Khrzhanovskiy, Jekaterina Oertel
con Natalia Berezhnaya, Olga Shkabarnya, Vladimir Azhippo, Alexei Blinov, Luc Bigé
World premiere

Domangchin yeoja (The Woman Who Ran)
Corea
di Hong Sangsoo
con Kim Minhee, Seo Younghwa, Song Seonmi, Kim Saebyuk, Lee Eunmi, Kwon Haehyo, Shin Seokho, Ha Seongguk
World premiere

Effacer l’historique (Delete History)
Francia / Belgio
di Benoît Delépine, Gustave Kervern
con Blanche Gardin, Denis Podalydès, Corinne Masiero
World premiere

El prófugo (The Intruder)
Argentina / Messico
di Natalia Meta
con Érica Rivas, Nahuel Pérez Biscayart, Daniel Hendler, Cecilia Roth, Guillermo Arengo, Agustín Rittano, Mirta Busnelli
World premiere

Favolacce (Bad Tales)
Italia / Svizzera
di Damiano & Fabio D’’Innocenzo
con Elio Germano, Barbara Chichiarelli, Lino Musella, Gabriel Montesi, Max Malatesta
World premiere

First Cow
USA
di Kelly Reichardt
con John Magaro, Orion Lee, Toby Jones, Scott Shepherd, Gary Farmer, Lily Gladstone
International premiere

Irradiés (Irradiated)
Francia / Cambogia
con Rithy Panh
World premiere / Documentary form

Le sel des larmes (The Salt of Tears)
Francia / Svizzera
di Philippe Garrel
con Logann Antuofermo, Oulaya Amamra, André Wilms, Louise Chevillotte, Souheila Yacoub
World premiere

Never Rarely Sometimes Always
USA
di Eliza Hittman
con Sidney Flanigan, Talia Ryder, Théodore Pellerin, Ryan Eggold, Sharon Van Etten
International premiere

Rizi (Days)
Taiwan
di Tsai Ming-Liang
con Lee Kang-Sheng, Anong Houngheuangsy
World premiere

The Roads Not Taken
Regno unito
di Sally Potter
con Javier Bardem, Elle Fanning, Salma Hayek, Laura Linney
World premiere

Schwesterlein (My Little Sister)
Svizzera
di Stéphanie Chuat, Véronique Reymond
con Nina Hoss, Lars Eidinger, Marthe Keller, Jens Albinus, Thomas Ostermeier, Linne-Lu Lungershausen, Noah Tscharland, Isabelle Caillat, Moritz Gottwald, Urs Jucker
World premiere

Sheytan vojud nadarad (There Is No Evil)
Germania / Repubblica Ceca / Iran
di Mohammad Rasoulof
World premiere

Siberia
Italia / Germania / Messico
di Abel Ferrara
con Willem Dafoe, Dounia Sichov, Simon McBurney, Cristina Chiriac
World premiere

Todos os mortos (All the Dead Ones)
Brasile / Francia
di Caetano Gotardo, Marco Dutra
con Mawusi Tulani, Clarissa Kiste, Carolina Bianchi, Thaia Perez, Alaíde Costa, Leonor Silveira, Agyei Augusto, Rogério Brito, Thomás Aquino, Andrea Marquee
World premiere

Undine
Germania / Francia
di Christian Petzold
con Paula Beer, Franz Rogowski, Maryam Zaree, Jacob Matschenz
World premiere

Volevo nascondermi (Hidden Away)
Italia
di Giorgio Diritti
con Elio Germano
World premiere

 

Foto dell’articolo di Alexander Janetzko