Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Corpi e sessualità. No Gender, No Border. Questo è Hacker Porn Film Festival, a Roma dal 24 al 30 aprile: No Gender, No Border presso Trenta Formiche & Sparwasser a Roma (Pigneto) 

Di

Hacker Porn Film Festival, sottotitolo: No Gender, No Border. Corpo e sessualità, unitamente all’amore per il cinema indipendente è il centro della manifestazione che si svolge quest’anno dal 24 al 30 aprile presso Trenta Formiche & Sparwasser a Roma (Pigneto), ingresso esclusivamente con tessera ARCI. Hacker perchè l’obiettivo degli organizzatori è quello di Hackerare e quindi destabilizzare tutte quelle convenzioni, percettive e di consumo, legate al cinema e ai suoi luoghi. In programma corti, documentari, film.
Tra i titoli in programma: Il Principe di Ostia Bronx di Raffaele Passerini; in anteprima nazionale My Body My Rules di Émilie Jouve; NO BORDER – The Misandrists di Bruce LaBruce; The 36 Years Old Virgin e Hello Titty di Skyler Braeden Fox, dove è previsto un incontro con l’autore (25 aprile); un incontro con Helena Velena e Carmine Amoroso dove saranno discusse in sala le scene inedite e tagliate di Porno & Libertà, le stesee, presumiamo, al centro dei contenuti extra del DVD Mustang; La Muñeca Fea di Claudia López García e George Reyes in anteprima nazionale.

Serata di chiusura a cura al Club Company – Piazza Manfredo Fanti 40 con COINOP – Una performance porno estetica di Rosario Gallardo
DJ set Impy – Silvia Calderoni – Super Anto – Lady Maru.

Programma completo