Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Tatsushi Omori continua a girare film tratti dai romanzi di Shion Miura dal popolare attore e modello giapponese Eita 

Di

Nobuyuki è un adolescente che vive a Mihama, un’isola al largo della costa di Tokyo. Il suo amico Tasuku, che lo adora come se fosse un fratello, è vittima dei continui abusi da parte del padre. L’unica compagna di classe di Nobuyuki è la bella Mika. Un giorno Nobuyuki commette un crimine per proteggere Mika, e poco dopo un violento tsunami colpisce l’isola, spazzando via la maggior parte degli abitanti. Venticinque anni dopo, Nobuyuki vive con moglie e figli, mentre Mika è diventata un’affascinante attrice. Il loro passato sembra essere sepolto per sempre fino al giorno in cui Tasuku, l’unico testimone del crimine, riappare minacciando vendetta. Il film è tratto dall’omonimo romanzo scritto da Shion Mura e pubblicato dall’editore Shueisha nel novembre del 2008. Tatsushi Omori ha diretto film come “Tada’s Do-It-All House” e “Tada’s Do-It-All House: Disconcerto” anche questi tratti da romanzi scritti da Shion Miura ed entrambi interpretati da Eita.

HIKARI | AND THEN THERE WAS LIGHT
di Tatsushi Omori, Giappone, 2017, 138’
Cast: Arata Iura, Eita, Kyoko Hasegawa, Manami Hashimoto, Kaho Minami, Mitsuru Hirata, Masayo
Umezawa, Nayuta Fukuzaki, Ama Gu, Atsuya Okada, Hirara Hayasaka