Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Sweat di Magnus von Horn è uno dei lungometraggi che beneficerà dell'etichetta Cannes 2020. Un approccio virtuoso che aiuta concretamente il cinema e gli operatori di settore 

Di

Approccio virtuoso quello di Cannes 2020. I film che avrebbero dovuto esser presentati sulla Croisette in anteprima mondiale, potranno beneficiare di un’etichetta legata al prestigioso festival francese, per circolare in altri festival il cui programma non sia costituito in gran parte da anteprime mondiali e nelle sale cinematografiche. Tra i titoli anche “Sweat”, il film del regista svedese Magnus von Horn

Mi sento privilegiato a esser parte della Selezione. Spero di poter presentare presto il film al pubblico, e il prestigio di Cannes sarà di grande supporto alla vita del film” ha dichiarato il regista Magnus von Horn, il cui debutto “The Here After” ha avuto la sua anteprima alla Quinzaine des Réalisateurs nel 2015.

Il film racconta tre giorni nella vita della fitness motivator Sylwia Zając, una celebrità dei social media con centinaia di migliaia di followers e ammiratori alle prese con la ricerca della propria intimità.

Prodotto da Lava Films (Polonia) in coproduzione con Zentropa Sweden (Svezia), Film i Väst (Svezia), ITI Neovision (Polonia), EC1 Łódź – The City of Culture (Polonia), Di Factory (Polonia) e Opus Film (Polonia), SWEAT è stato presentato durante lo showcase annuale di progetti work-in-progress targati TorinoFilmLab, TFL Coming Soon, che si è tenuto nel novembre 2019 a Torino. Le vendite internazionali sono gestite da New Europe Film Sales, mentre Gutek Film si occuperà della distribuzione del film sul territorio polacco.

Michele Faggi