Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Illusions e Mirrors è il corto di due minuti diretto da Shirin Neshat e interpretato da Natalie Portman, commissionato dalla Viennale per la nuova edizione del Festival 

Di

Illusions e Mirrors è fotografato da Darius Khondji e montato Nariman Hamed; interpretato da Natalie Portman è un corto di due minuti diretto dalla regista Iraniana Shirin Neshat e commissionato dalla Viennale per un importante anniversario; è il ventesimo cortometraggio realizzato da un’importante regista e commissionato dal festival a partire dal 1995.

Il corto è stato realizzato come parte di un progetto più ampio, un medio metraggio sperimentale che sarà girato nelle prossime settimane con il supporto di Dior. Girato in bianco e nero è una sorta di allucinazione sonnambula che coinvolge una giovane donna (Natalie Portman). In una location desertica la Portman insegue un’ombra e arriva ad un’abitazione immersa in una distorsione onirica, ma oltre le scale la attende qualcosa di inquietante. Per la stessa Neshat il film “è un tributo al bianco e nero del cinema delle origini e sopratutto a quello realizzato da Surrealisti come Man Ray, Cocteau, Buñuel e più tardi dalla meravigliosa Maya Deren. Tematicamente è molto lontano dal mio mondo e si muove a distanza rispetto ai soggetti socio politici del passato legati all’Iran e la cultura Islamica; qui introduco una storia senza tempo e universale

La Viennale 2013, ovvero il festival internazionale di Vienna, è in programma da oggi 24 settembre fino al 6 novembre 2013.

www.viennale.at