Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Everest di Baltasar Kormákur è il film d'apertura presentato fuori concorso a Venezia 72 

Di

Sarà il nuovo film di Baltasar Kormákur ad aprire, fuori concorso il 2 settembre, la 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Il film è basato sugli eventi reali che nel 1996 causarono la morte di un numero consistente di scalatori sul monte Everest. Interpretato da Jason Clarke, Josh Brolin, John Hawkes, Robin Wright, Michael Kelly, Sam Worthington, Keira Knightley, Emily Watson e Jake Gyllenhaal il film è prodotto dalla Working Title con distribuzione Universal.

Everest, girato in Nepal, alle pendici dell’Everest, sulle Alpi e negli studi Pinewood e Cinecittà è stato realizzato per gli schermi IMAX 3D ed è stato in parte ispirato dalle esperienze sul monte Everest scritte negli anni da autori come Lou Kasischke, Jon Krakauer, G. Weston DeWalt e Matt Dickinson.

Il film, presentato in prima mondiale a Venezia, racconta due spedizioni sul monte e della tempesta che accoglierà i partecipanti. L’ossessione per la conquista della vetta diventerà una vera e propria lotta per la sopravvivenza