mercoledì, Ottobre 21, 2020

Maps to the stars di David Cronenberg: la galleria fotografica

Benjamin (Evan Bird) è un ragazzino prodigio, star precoce di una situation comedy famigliare che assume su di se lo stigma dell’attore nevrotico, complessato e “poseur”, come fosse un crooner di lungo corso. Il padre è uno psicologo rude e spiccio (John Cusack) e la madre un’attrice senza fama (Julianne Moore) schiacciata dall’ombra della madre, anche lei con il sacro fuoco dell’interpretazione nel sangue, molto famosa e sulla quale si appresta a interpretare un prossimo biopic. Ma una giovane aspirante attrice (Mia Wasikowska) con il volto sfigurato, innamorata persa di un autista che vuol fare l’attore (Robert Pattinson), e determinata a fare l’assistente di Carrie Fisher, interpretata da se stessa, porterà con se strane energie e visioni. Leggi la conferenza stampa integrale.

Redazione IE Cinema
Redazione IE Cinema
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it Oppure vieni a trovarci attraverso questi profili: Indie-eye Pagina su Facebook | Indie-eye su Twitter | Indie-eye su Youtube | Indie-eye su Vimeo

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SU YOUTUBE

Advertisment

FESTIVAL

Festa Del Cinema di Roma 2020 ai tempi del Covid-19

Festa del Cinema di Roma, quindicesima edizione profondamente segnata dalle regole di contenimento. Tutte le regole in base al nuovo Dcpm del 18 ottobre

Glocal Film Festival: call aperte

Come da tradizione, il lancio dei bandi delle sezioni competitive Panoramica Doc e Spazio Piemonte per la 20a edizione del Glocal Film Festival, che si terrà dall’11 al 15 marzo 2021 al Cinema Massimo-MNC, si sposa con una serata dal respiro internazionale: la tappa torinese del Manhattan Short Film Festival.

CinemAmbiente: l’anteprima di Rebuilding Paradise di Ron Howard

Spostato a causa dell’emergenza sanitaria dal tradizionale periodo tardo-primaverile a quello autunnale, il Festival, organizzato dal Museo Nazionale del Cinema e diretto da Gaetano Capizzi, si svolgerà a Torino dal 1° al 4 ottobre

Careless Crime di Shahram Mokri: recensione

Dopo due film tanto simili sembrava che Mokri avesse trovato il proprio personalissimo sistema di fare cinema e che fosse intenzionato a portarlo ancora avanti. Careless Crime però è diverso, ma allontanandosene ricorre alla riflessione sul tempo e lo spazio per trasformarsi in una dichiarazione d’intenti. La recensione di Careless Crime

Ca’ Foscari Short Film Festival 2020: Un festival diffuso

Dario Argento, Pino Donaggio, Lorenzo Mattotti gli ospiti speciali del Ca' Foscari Short. Festival "diffuso" tra location fisiche e web

ECONTENT AWARD 2015