Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Vivian Maier una delle più grandi e misconosciute fotografe americane; all'Alfieri il film che racconta la sua storia 

Di

Finding Vivian Maier il film di  John Maloof e Charlie Siskel arriva allo Spazio Alfieri Giovedi 17 aprile in anteprima presso Spazio Alfieri, in Via dell’Ulivo 6 a Firenze. Il contesto è quello della rassegna CinemAdHoc, organizzata da Quelli della Compagnia in collaborazione con il Festival dei Popoli, il film è distribuito da Feltrinelli Real Cinema dopo la programmazione ai Festival di Toronto e Berlino.

Il film racconta una storia vera, portata alla luce dallo stesso  John Maloof dopo l’acquisto di una scatola di negativi appartenuta ad una sconosciuta fotografa, Vivian Maier, tata per le famiglie della borghesia Chicagoana e che in segreto aveva realizzato più di  100.000 scatti in bianco e nero, ovviamente ritrovati dopo la sua morte. La Maier è oggi riconosciuta come una delle più talentuose “fotografe di strada” Statunitensi e il film è una riscoperta di questa figura artistica.
Ne viene fuori un ritratto pieno di contraddizioni ma molto stimolante che svela anche alcuni lati oscuri della Maier. Da Outsider il suo sguardo si soffermava sopratutto sugli emarginati. Il suo desiderio era quello di non mostrare la sua opera al mondo.

Biglietti: intero € 7,50 • € 6,00 ridotto (per soci Unicoop Firenze e correntisti Banca di Cambiano).

John Maloof e Charlie Siskel
Alla ricerca di Vivian Maier
2013

Con John Maloof, Mary Ellen Mark, Phil Donahue, Vivian Maier
Durata 84 min
Titolo originale Finding Vivian Maier