Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

In programma dal prossimo 20 settembre fino al 28, il Festival di San Sebastian presenta un'interessante selezione ufficiale costituita da 16 titoli internazionali 

Di

Ecco la selezione ufficiale del prossimo Festival di San Sebastian.

Futbolin, film d’animazione di Juan José Campanella, ovvero le avventure di Amedeo e di una squadra di Subbuteo che cerca di ritornare in “vita”, The Young and Prodigious T. S. Pivet, nuovo film di Jean-Pierre Jeunet su un bimbo prodigio appassionato di cartografia e interpretato tra gli altri da Kyle Catlett e Helena Bonham Carter; Canibàl di Manuel Martín Cuenca, storia di un criminale che si innamora, Club Sandwich del messicano Fernando Eimbcke romanzo di formazione sullo svezzamento sessuale di un ragazzo, Devil’s Knot, l’attesissimo film di Atom Egoyan interpretato da Reese Whiterspoon e Colin Firth sul caso West Mephis Tree, già passato recentissimanente al Toronto Film Festival, Enemy, il nuovo film di Denis Villeneuve (La donna che canta) con un supercast costituito da Jake Gyllenhaal, Mélanie Laurent, Sarah Gadon, Isabella Rossellini, Thriller misterioso sul subconscio di un uomo in piena crisi, Adam, che incontra Anthony, un attore fisicamente identico a lui.

Jasmila Žbanić è presente con il suo ultimo For those who can tell no tales, mentre Fernando Franco porta in concorso La Herida, film sui disturbi bipolari di una giovane conduttrice di ambulanze, mentre François Dupeyron con il suo Mon Ame Par Toi Guerie parla dell’elaborazione di un lutto. In October November, Götz Spielmann racconta la storia di due sorelle e della loro difficile convivenza in un villaggio delle Alpi Austriache; mentre nel terzo film di Mariana Rondón, intitolato Pelo Malo, si parla del difficile rapporto di un ragazzino di 9 anni con il suo aspetto, i suoi capelli e sopratutto sua madre Marta. Quai D’orsay è il nuovo film di Bertrand Tavernier, adattamento da un fumetto di Lanzac & Blain, satira politica costruita intorno a Alexandre Tallard de Vorms, ministro degli affati esteri in Francia.

Jonathan Teplitzky porta il suo recente The Railway Man, storia vera di un ufficiale inglese, Eric Lomax, attratto dalle ferrovie. David Trueba è presente con il suo Vivir Ès Facil con los ojos cerrados, storia di un insegnante Spagnola che insegna l’inglese servendosi delle canzoni dei Beatles, e che alla notizia dell’arrivo di John Lennon in Almeria nel 1966 per girare un film, decide di incontrarlo. Il regista di Notting Hill, Roger Michell, presenta il suo nuovo film Le Week-end, interpretato da Jim Broadbent, Lindsay Duncan, Jeff Goldblum e concepito intorno alla storia di due insegnanti inglesi, Nick and Meg, che visiteranno nuovamente Parigi, meta della loro prima luna di miele, per far rinascere a nuova vita il loro matrimonio. Infine, Álex de la Iglesia, con il suo nuovo Horror Las Brujas de Zugarramurdi, commedia caustica su un manipolo di ladri sfigati che finiscono tra le grinfie di tre terribili streghe basche.

San Sebastian 61
Festival
Spagna - 20/28-9 | 2013