Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Gennaio 8th, 2012
Tobe Hooper censurato da Mubarak

Di

Mentre alcuni fotogrammi del nuovo film di Tobe Hooper sono cominciati a sbucare online sui portali dedicati al cinema Horror, alcuni siti specializzati tra cui Movie Sushi riportano una notizia sconcertante secondo la quale Djinn, il nuovo film del regista americano sarebbe stato bloccato. Il film che Hooper ha cominciato a girare dallo scorso marzo presso Abu Dhabi è prodotto con i finanziamenti della Image Nation, società presieduta da Mohammed Al Mubarak e sostenuta dalle autorità governative locali. Completato nell’ottobre 2001 è stato presentato con un breve trailer allo scorso TFF con l’annuncio di un’uscita ufficiale prevista per questo gennaio. All’improvviso il film viene giudicato sovversivo per un’immagine distorta che offrirebbe degli Emirati Arabi Uniti, tanto che Mubarak ne blocca istantaneamente la distribuzione, e tutto questo nonostante l’interesse di due grosse distribuzioni europee che avevano visionato un’anteprima per l’industria a Londra. Hooper sta cercando di muoversi velocemente e al momento ha rilasciato una sola dichiarazione dicendo in sintesi che le forme di magia mostrate nel film non corrispondono alle credenze del paese. Il Plot si sviluppa intorno ad una famiglia degli EAU che se ne ritorna a casa dopo un viaggio per scoprire che l’edificio è eretto su un vecchio villaggio di pescatori, casa di esseri malvagi noti come Djinn.

Alessandro Allori