giovedì, Febbraio 9, 2023

Khastegi (Tedium) di Bahman Motamedian, film a sorpresa di Venezia 65

L’ufficio stampa di Venezia 65 ha rivelato dei due Film Sorpresa, presentati nella sezione Orizzonti, della 65. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Il film è un’opera prima, Khastegi (Tedium) diretta dal regista iraniano Bahman Motamedian.
Khastegi (Tedium) (Iran, Orizzonti)
Il calendario delle proiezioni è il seguente:
giovedì 28 agosto alle ore 15.30 al PalaLido, per gli accreditati Press e Industry
venerdì 29 agosto alle ore 14.00 in Sala Grande, per il pubblico e tutti gli accrediti
venerdì 29 agosto alle ore 18.00 al PalaBiennale, per il pubblico e tutti gli accrediti
Khastegi (Tedium) è ambientato a Teheran e narra la storia di sette transessuali iraniani che vivono stralci della loro vita sullo schermo.
“Fare un film sui transessuali e sui problemi che devono affrontare in Iran è stato tutt’altro che facile. Più mi accorgevo che mi stavo allontanando dal mio ruolo di regista per assumere quello di chi si unisce alla lotta dei protagonisti, più capivo che la mia stava diventando una sorta di sfida; al tempo stesso, però, dovevo stare attento a non cadere nella trappola degli slogan politici del momento e riuscire inoltre a mettere in evidenza gli aspetti pluridimensionali e mutevoli della società in cui vivo con tutti i suoi fenomeni. In particolare volevo mostrare l’atteggiamento della società iraniana nei confronti dei transessuali, cosa non semplice vista la cultura profondamente tradizionale del paese. Khastegi è un film sulla “nostra identità” nel senso più ampio del termine” (Bahman Motamedian).
Bahman Motamedian nasce a Teheran (Iran) nel 1969. Scrittore, fotografo e regista, Motamedian si forma all’Experimental Theatre Institute, per poi studiare fotografia al Youth Cinema Institute di Teheran. Ha messo in scena le opere teatrali di Eugène Ionesco tra cui “La cantatrice calva”, “Maid to Marry” e “Jacques ovvero la sottomissione” e poi è passato al cinema come regista e sceneggiatore. Con il cortometraggio Akvarium ha vinto il premio per il migliore cortometraggio sperimentale al Festival delle Nazioni a Ebensee in Austria.

Michele Faggi
Michele Faggi
Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. È un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Esperto di Storia del Videoclip, si è occupato e si occupa di Podcast sin dagli albori del formato. Scrive anche di musica e colonne sonore. Si è occupato per 20 anni di formazione. Ha pubblicato volumi su cinema e new media. Produce audiovisivi

ARTICOLI SIMILI

CINEMA UCRAINO

Cinema Ucrainospot_img

INDIE-EYE SU YOUTUBE

Indie-eye Su Youtubespot_img

FESTIVAL

ECONTENT AWARD 2015

spot_img