domenica, Luglio 3, 2022

Pater di Alain Cavalier, in concorso a Cannes 2011

In Italia Alain Cavalier lo si ricorda più che altro per un film (bellissimo) come Thérèse (1986), in realtà il suo cinema prima, ma soprattutto dopo quel capolavoro alieno è una penetrazione progressiva nell’intimità della macchina cinema, tanto che uno dei suoi ultimi film, Le filmeur, presentato proprio a Cannes nel 2005 all’interno di Un Certain Regard, rappresentava una sorta di autoanalisi molto sofferta. Con Pater Cavalier torna a Cannes nella selezione ufficiale del concorso con quello che sulla carta sembra ancora una volta un lavoro sulla scrittura osservata attraverso la relazione tra regista e attore; sviluppato come un dialogo infinito tra le due parti, vede Vincent Lindon nel ruolo di se stesso.

Redazione IE Cinema
Redazione IE Cinema
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it Oppure vieni a trovarci attraverso questi profili: Indie-eye Pagina su Facebook | Indie-eye su Twitter | Indie-eye su Youtube | Indie-eye su Vimeo

ARTICOLI SIMILI

CINEMA UCRAINO

Cinema Ucrainospot_img

INDIE-EYE SU YOUTUBE

Indie-eye Su Youtubespot_img

FESTIVAL

ECONTENT AWARD 2015

spot_img