Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Il cinema di Eugène Green, visto recentemente all'ultima edizione del Torino Film Festival, che ha dedicato una retrospettiva completa al cineasta Francese, è un cinema di segni che affidano all'ordinario "un senso elevato, al consueto un aspetto misterioso, al conosciuto la dignità dell’ignoto, al finito un’apparenza infinita". Paola Di Giuseppe ha approfondito l'intera filmografia di Green per indie-eye.it in uno speciale diviso in sei parti...  

Di

Il cinema di Eugène Green, visto recentemente all’ultima edizione del Torino Film Festival, che ha dedicato una retrospettiva completa al cineasta Francese, è un cinema di segni che affidano all’ordinario “un senso elevato, al consueto un aspetto misterioso, al conosciuto la dignità dell’ignoto, al finito un’apparenza infinita”. Paola Di Giuseppe ha approfondito l’intera filmografia di Green per indie-eye.it in uno speciale diviso in sei parti; è possibile leggere:

Toutes les nuits
Le monde vivant
Le pont des arts
Les signes
Correspondences
A religiosa Portuguesa