Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Alessio Bosco prende spunto dalla visione di The Possession, il nuovo film diretto da Ole Bornedal, prodotto da Sam Raimi e in programmazione queste settimane nelle sale Italiane, per una ricognizione personalissima ed originale sul cinema esorcistico, sviluppata attraverso tre articoli... 

Di

Alessio Bosco prende spunto dalla visione di The Possession, il nuovo film diretto da Ole Bornedal, prodotto da Sam Raimi e in programmazione queste settimane nelle sale Italiane, per una ricognizione personalissima ed originale sul cinema esorcistico; tre articoli che è possibile leggere direttamente da questa parte:

The Possession, di ole bornedal (1/3):

[….] The Possession, sembrerebbe quasi una metafora, anche un po’ moralista, sul dissesto della famiglia media americana e per estensione dell’America tutta (il male che s’insinua tra le pieghe della disgregazione e fugge alla ritrovata unità). Ma sarebbe una lettura forzata. [….]

Il diavolo (non è) in corpo: irresolutezza del cinema esorcistico (2/3)

[….] Poche sono le pellicole sulla possessione che siano riuscite ad andare oltre la superficie [….]

Il diavolo è il corpo: la politica di Pazuzu (3/3)

[….] L’horror di oggi, in ogni sua variante, non è più capace di ferire, perché malgrado tutta la tecnologia possibile, ha perso gli strumenti culturali per farlo [….]