Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Chiare e precise le indicazioni del governo del Québec per tutti gli eventi culturali. Almeno fino al 31 agosto non se ne parla. Frontières International Co-Production Market, importante evento del mercato cinematografico, sposta tutta l'attività online per garantire ad autori, produttori e buyers il massimo della sicurezza 

Di

Ferree e chiare le regole del governo del Québec per quanto riguarda gli eventi culturali: Stop assoluto fino al 31 agosto, almeno per il momento, con possibile estensione di tutti i divieti in corso. Per superare l’impasse causato dalla crisi epidemiologica, Frontières International Co-Production Market, evento che si svolge in combinazione con il Fantasia International Film Festival di Montreal, ha deciso di mantenere le date previste, spostando flusso e framework completamente online. Dal 23  al 26 luglio del 2020, i servizi per i buyers saranno regolarmente offerti attraverso una nuova edizione digitale del noto mercato internazionale. Produttori e cineasti che hanno iscritto le loro opere a Frontières saranno quindi in grado di presentare online le loro opere ai professionisti del settore, senza mettere a rischio la propria salute. 

Frontières è un evento importante per l’industria cinematografica – ha dichiarato la nuova direttrice esecutiva Annick Mahnerted è inconcepibile per me che il mercato cessi. Lindsay Peters (n.d.r. la direttrice precedente) aveva già  proposto alcune alternative, svilupperemo le sue idee per creare l’evento digitale di quest’anno. Sono orgogliosa di prendere il timone di Frontières e anche se quest’estate non potremo incontrarci di persona,  non ho dubbi sul fatto che i nostri partner e la comunità del cinema ci seguiranno in questa nuova avventura.

Per informazioni, sito ufficiale di Frontières International Co-Production Market

 

Michele Faggi