Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Introdotto dal grande concerto di Franco Battiato con i 40 elementi della Royal Philarmonic Concert Orchestra, Pistoia Blues 2017 continua ad allargare i propri orizzonti proponendo il meglio della musica internazionale. Dal Jazz di Bollani con il suo trip napoletano insieme a Daniele Sepe, fino al pop di Tom Odell, all'hard rock dei The Cult, il brit degli Editors, il roots rock di Little Steven, il meticciato dei Gogol Bordello i nuovi suoni di Niccolò Fabi, il crocevia tra classico e pop dei 2cellos e molto, molto altro... 

Di

Segnatevi la data perché si tratta di un concerto imperdibile.
Franco Battiato, accompagnato eccezionalmente da 40 elementi della Royal Philarmonic Concert Orchestra di Londra sarà il 28 luglio al prossimo Pistoia Blues Festival.

I classici del musicista catanese saranno rinnovati da una resa, che già in alcuni dei suoi album aveva questa propensione orchestrale (Basta pensare a Fisiognomica, Come un Cammello in una grondaia, Mondi Lontanissimi, Il vuoto, Fleurs 2).
Conduce per l’occasione Carlo Guaitoli, pianista che accompagna Battiato in tutti i live, insieme ad Angelo Privitera (tastiere e programmazione). Le scelte sonore sono molto interessanti e punteranno ad un nuovo slancio elettrico entro il grande involucro sinfonico preparato per l’occasione.

Lo stesso incipit del concerto proporrà un repertorio interessante e inedito nei concerti del nostro, tutto proveniente dai tre film diretti da Battiato: “Perduto Amor”, “Musikanten” ed infine “Niente è come sembra”, il tutto eseguito in forma suite. Anche le immagini dei rispettivi film saranno al centro dell’esecuzione, in un metissage en directe tra suoni, musica e immagini.

Venti saranno i brani eseguiti dall’ensemble, dalle grandi hit del passato fino a classici come “I treni di Tozeur” e “la cura”
La collaborazione che Battiato ha già in qualche modo stabilito con la Royal Philarmonic nelle incisioni in studio per album come “Il Vuoto” e “Fleurs 2” si esprimerà per la prima volta su un palco e in un evento artistico di grande portata.
Il “personal juke box” di Franco Battiato quindi affronterà la via di uno spiazzante racconto esoterico, sfiorando la memoria collettiva di un paese intero. In quelle che sono le luminose superfici pop del musicista catanese assisteremo sicuramente, come in ogni suo concerto, ma in questo caso con una forza maggiore, ad un vero e proprio dispositivo dell’anima capace di toccare molteplici corde, non solo quella nostalgica che fa parte della memoria popolare legata alle sue numerose hit, ma anche un vortice di rimandi che fanno parte di una lingua fuori dalle convenzioni dove i processi di identificazione cambiano da un ascoltatore all’altro.

Non semplicemente una “raccolta di successi” allora, ma quel crocevia tra sogno e veglia dove risiede la sua musica:da una parte il corpo del Pop, con i suoi agganci mnemonici e un’alchimia di tipo combinatorio, dall’altra la qualità dell’arrangiamento orchestrale che sfiorerà elementi colti, sperimentali, un balsamo sul mondo. Un “sentimento popolare” allora che attraverso l’immediatezza raggiunge altri sentimenti, altre profondità.

Il Concerto di Franco Battiato è solo uno degli eventi eccezionali del Pistoia Blues 2017. Sempre a proposito di archi, il giorno successivo, 29 giugno, torneranno i 2Cellos in Italia, due violoncellisti, uno sloveno e l’altro croato, al secolo Luka Sulic e Stjepan Hauser. Saranno accompagnati a loro volta dalla String Orchestra. Come nel loro stile, la storia del pop e del rock internazionale, da Sting ai Nirvana, tanto per dire, sarà passata al setaccio attraverso le loro reinvenzioni, che includono anche musiche tratte dai temi più famosi della musica per il cinema.

2CELLOS – Smooth Criminal [Live at Arena di Verona]

In esclusiva assoluta per l’Italia, Martedi 4 Luglio ci sarà il concerto di Little Steven, leggendario chitarrista di Bruce Springsteen accompagnato dai fedeli Disciples of Soul, dove oltre al repertorio personale legato nei nuovi concerti al recentissimo “Soulfire”, quarto album solista pubblicato recentemente dopo venti anni di assenza, ci delizierà con cover di Chuck Berry, Southside Johnny & The Asbury Jukes, Darlene Love, assolutamente da non perdere per tutti amanti del rock. Aprirà la serata l’artista bergamasco Maurizio Pirovano e la band milanese Audyaroad, artifici di un desert rock sanguigno, oltre al bluesman livornese Luca Burgalassi.

Little Steven – Blues Is My Business

Giovedi 6 luglio due grandi nomi della musica internazionale entrambi provenienti dall’inghilterra. Gli Editors, band storica della British Invasion dei primi anni 2000, porteranno sul palco pistoiese i brani del nuovissimo “In Dreams”, mentre The Cult, la storica band hard rock guidata dalla voce di Ian Astbury e dalla chitarra di Billy Duffy. Indomiti, hanno appena pubblicato il loro decimo album i cui brani saranno alternati dai classici che hanno reso famosa la band, sin dai tempi di Dreamtime, quando correva l’anno 1984. L’ultimo album si mette nuovamente in linea con i grandi classici del passato e ha ricevuto ampi consensi.

THE CULT – G O A T – official video (HD) – MONSTER PREMIERE

La speciale Italian Blues Night con nomi ancora da definire è al centro della giornata del 7 luglio, mentre l’8 Luglio Mannarino arriverà sul palco della kermesse pistoiese sulla scia dell’apriti cielo tour 2017 che ha registrato il tutto esaurito in tutto lo stivale.

Domenica 9 Luglio il mitico Stefano Bollani sarà sul palco di Piazza Duomo. L’apolide fiorentino presenterà il suo ultimo lavoro intitolato “Napoli Trip“, omaggio alla città partenopea che sul palco sarà coadiuvato dal suono di un jazzista DOC come Daniele Sepe (sassofoni) e dai clarinetti di Nico Gori. Alla batteria Bernardo Guerra. Il tutto sotto il segno di un meticciato che in modi e toni diversi ha contraddistinto la musica di tutti i musicisti coinvolti nel progetto di Bollani. Carosone, Nino Taranto, Pino Daniele saranno alcuni degli omaggi e delle rivisitazioni con cui Bollani ci delizierà. Prima di lui sul palco Floriana Cangiano in arte Flo, con i brani del suo nuovissimo “Il mese del rosario” e una band formidabile ad accompagnare. Anche la musica della Cangiano mette insieme Napoli, musica manouche, sincretismi e meltin’ pot assortiti. Una musica emozionale che alla cultura Jazz e blues combina quella sempre viva della strada, assolutamente da non perdere. L’introduzione di tutta la serata è affidata a Marco Biasetti e al suo quartetto. Cantautore raffinato e colto, contamina il pop d’autore di matrice italiana con soffuse influenze jazz.

Flo – Bellissima Presenza (official video)

Il festival riprende il 12 di luglio dopo due giorni di pausa con gli esplosivi Gogol Bordello, il loro gipsy sound non ha bisogno di troppe presentazioni ed è il perfetto connubio tra street music e attitudine punk, come era per i Mano Negra, ma in una versione più vicina al suono dei buskers e dei gitani di tutto il mondo. Rock quindi, ma anche punk, reggae, dub e musica delle radici. Introducono i bosniaci Dubioza Kolektiv e i Disperato Circo Musicale, veneti e molto vicini alla proposta del giorno, tra reggae, dub e attitudini buskers.

Gogol Bordello – Saboteur Blues (Official Lyric Video)

Niccolò Fabi arriva il 13 luglio per l’iniziativa della Notte Rossa realizzata in collaborazione con Avis Pistoia. Il nuovo album del cantautore romano, “Una Somma di Piccola cose” è stato Targa Tenco e sarà al centro dei principali brani della sua esibizione. Fabi, come sappiamo, è un autore finissimo, capace di mettere insieme suggestioni brasiliane e multiculturali in un contesto del tutto nuovo che infonde nuova luce al comporre tradizionale del cantautorato italiano. Ascoltate “Il giardiniere” per trovarci un pezzo del Sufjan Stevens più folk all’interno. Radio Lausberg anticiperà il suo concerto con un bagno nella musica etnica di origine lucana e calabrese

Niccolò Fabi il giardiniere

Venerdi 14 Luglio Tom Odell arriverà dalla perfida albione per l’unica data estiva in Italia. Giovane cantautore pop, ma con una serie di premi alle spalle tra cui il Critics’ Choice Award ai BRIT Awards 2013, presenterà i brani del suo ultimo “Another love” pubblicato da Columbia e prodotto da un veterano del genere come Jim Abbiss, già al lavoro con Kasabian, Adele, Arctic Monkeys. Elya Zambolin meglio conosciuto come Elya arriva dal veneto e si esibirà prima di Odell, mentre l’apertura della serata è affidata ai Leave The Memories, trio acustico tra pop ed elettronica.

Tom Odell – Jealousy (Official Video)

Il festival chiude in bellezza il 15 luglio con una serata blues che metterà al centro l’omaggio a James Cotton, grande armonicista, ospite tra l’altro ricorrente al Pistoia Blues e purtroppo scomparso lo scorso 16 marzo. Gli ospiti sono Charlie Musselwhite insieme a Fabio Treves. La Borrkia Big Band con Danny Bronzini (Jovanotti, Oliver Onions) alla chitarra e Mimmo Mollica all’armonica; i milanesi Lambstone. Apriranno la serata le tre band vincitrici del contest Obiettivo Blues In, il concorso nazionale che tutti gli anni porta tre progetti artistici emergenti sul main stage del Festival.

James Cotton, the creeper

Tutti i biglietti per i concerti sono già in prevendita sui circuiti tradizionali ticketone.it e boxol.it a prezzi variabili a partire dai 15€ +dp. Info e programma sito del Festival www.pistoiablues.com e news sulla pagina facebook ufficiale facebook.com/pistoiablues , Twitter e Instagram.

Tutte le serate del Pistoia Blues

28/06/17 FRANCO BATTIATO con la Royal Philharmonic Orchestra

29/06/17 2CELLOS

04/07/17 LITTLE STEVEN & The Disciples of Soul + Maurizio Pirovano + Audyaroad + Luca Burgalassi

06/07/17 EDITORS + THE CULT + special guests

07/07/17 ITALIAN BLUES NIGHT (in definizione)

08/07/17 MANNARINO

09/07/17 BOLLANI + Flo + Marco Biasetti

12/07/17 GOGOL BORDELLO + Dubioza Kollektiv + Disperato Circo Musicale + Frank DD & Friends

13/07/17 – NICCOLÓ FABI – (Notte Rossa in collaborazione con Avis) + Radio Lausberg

14/07/17 – TOM ODELL + Elya + Eman + Leave The Memories

15/07/17 – BLUES NIGHT con Charlie Musselwhite e Treves Blues Band + Borrkia Big Band feat. Danny Bronzini e Mimmo Mollica + Lambstone + vincitori Obiettivo BluesIn.

Ascolta la Playlist del Festival.