Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

"Un altro inverno" è il primo estratto da "L'anticiclone delle azzorre" album d'esordio per "Il Geometra Mangoni" in uscita il 12 di ottobre per l'ecosistema musicale Qui Base Luna. Tra cantautorato ed influenze elettroniche nordeuropee presentiamo in anteprima lancio il videoclip del brano diretto da Giacomo Triglia. 

Di

L’album d’esordio de Il Geometra Mangoni esce lunedi 12 ottobre per Qui Base Luna, l’ecosistema musicale che ha pubblicato, tra le altre cose, Così Vicini, l’ultimo album di Cristina Donà.
Quello de Il Geometra Mangoni si intitola “L’anticiclone delle Azzorre” e mette insieme l’elettronica nordeuropea con la cultura cantautorale italiana.

Maurizio Mangoni, già voce e chitarra dei MURIéL è affiancato da Tommaso Rosati ai live electronics e dal drumming di Fabio Mazzei. All’attivo, oltre al premio “Ernesto De Pascale” vinto nel 2011 al Rock Contest fiorentino, Mangoni ha collezionato numerose  collaborazioni tra cui quella con Paolo Benvegnù, Tommaso Cerasuolo dei Perturbazione ,  Serena Altavilla dei Blue Willa e con i Mariposa. Recentemente, abbiamo visto “Il Geometra Mangoni” in un intenso set live alla Festa della Musica di Chianciano Terme.

In anteprima esclusiva indie-eye presenta il videoclip di Un altro inverno, estratto dall’imminente “L’anticiclone delle Azzorre” e diretto da Giacomo Triglia, autore di numerosi videoclip per Eugenio Finardi, Irene Grandi, Brunori Sas, Colapesce, Cristina Donà, Dimartino, Bianco & Levante.

La clip per “Il Geometra Mangoni” racconta di un visitatore con le funzioni di un narratore. All’interno di un treno interstellare fuori dal tempo e dallo spazio incontra personaggi che hanno vissuto in diverse epoche storiche. Secondo le intenzioni del regista, il tentativo è quello di citare Galaxy Express 999 di Leiji Matsumoto ma anche Arca Russa di Sokurov.

Sono nove le tracce che compongono “L’anticiclone delle Azzorre” l’album d’esordio de “Il Geometra Mangoni” in uscita il prossimo lunedi 12 ottobre. Diario minimo costituito da storie normali, ma anche difficili e meravigliose. I suoni sono in parte quelli di formazioni come Efterklang e Notwist, ma sottilmente trascolorano nel cantautorato storico di autori come Lauzi e Sergio Endrigo.

Il Geometra Mangoni in rete