Indie-eye – VIDEOCLIP – Testata Giornalistica di Musica & Immagini

Jazz in Vinile è la collana di Hachette Fascicoli che porta in edicola il Jazz di qualità su dischi da collezione a 180 grammi. Qualità ottima che abbiamo analizzato per voi con uno dei nostri video unboxing dedicato alle prime tre uscite: "A love supreme" di John Coltrane, Ella Fitzgerald e Louis Armstrong in "Porgy & Bess" e Chet Baker in una delle storiche incisioni del "Chet Baker Quartet" 

Di

Jazz In Vinile, la collana Hachette che porta in edicola i capolavori del Jazz su dischi di qualità a 180 grammi

A love Supreme” di John Coltrane, “Porgy & Bess” nell’emozionante versione di Ella Fitzgerald e Louis Armstrong con l’orchestra arrangiata da Russel Garcia, “Chet Baker Quartet” e le straordinarie, innovative session del 1955 con il pianista Dick Twardzik. Sono queste le prime tre uscite di “Jazz in Vinile“, la collana distribuita in edicola da Hachette Fascicoli con una serie di vinili ad alta qualità 180 grammi, che replicano in tutto e per tutto le edizioni originali uscite su etichetta Verve Records.

Nel nostro video unboxing abbiamo aperto le prime tre confezioni per vedere come si presentano e come suonano

Acquista la collezione completa di Jazz in Vinile dal sito ufficiale

Jazz In Vinile di Hachette Fascicoli, il video unboxing di Indie-eye esamina le prime tre uscite da vicino

Suono e qualità delle ristampe di Jazz In Vinile, la collana Hachette dedicata al Jazz di Qualità e alla storia della mitica Verve Records

La qualità delle copie Verve / Hachette è ottima e decisamente superiore rispetto alla media delle collane concepite per le uscite in edicola. ” A love supreme” per esempio ha la medesima qualità degli ultimi remaster pubblicati su vinile a 180 grammi qualche anno fa da Verve/Universal e comunque venduti ad un prezzo superiore rispetto all’iniziativa Hachette. 
Impressionante la dinamica di “Porgy & Bess” nella versione incisa sui due vinili 180 grammi che riprendono l’edizione gatefold apribile originale del 1959, dal punto di vista del suono simile alle ultime edizioni ristampate dalla Verve in Germania e in Francia fino al 2015 e adesso non così facilmente reperibili.  La versione di “Chet Baker Quartet” recupera quella remastered su vinile Barclay stampata in francia nel 2011, già rispettosa filologicamente del packaging originale. Quell’edizione è oggi reperibile a cifre piuttosto alte, cosa che rende l’acquisto della versione Hachette consigliatissimo.

Jazz In Vinile, non lasciarti sfuggire le 60 uscite

Jazz In vinile, la confezione

Ogni uscita di Jazz In Vinile è corredata da un curatissimo fascicolo illustrato che racconta la storia degli artisti, il loro percorso e le session di registrazione dell’album in oggetto. In ogni booklet viene inclusa anche una discografia consigliata, ricca di note e riferimenti per cominciare a farsi una collezione di tutto rispetto.
Le uscite Jazz in vinile sono complessivamente quaranta e includono le opere di artisti come Sonny Rollins, Billie Holiday, Charlie Parker, Bill Evans, Roland Kirk, Bod Powell, Anita O’Day. L’ultima uscita per ora pubblicata è quella del 25 gennaio scorso ed è appunto la terza, dedicata allo splendido “Chet Baker Quartet”. La prossima uscita è prevista per l’8 Febbraio ed è il mitico “Out of the cool” della Gil Evans Orchestra. L’ultima, uscita invece, ovvero la quarantesima, è prevista per il 26-6-2020 ed è “Sings the winners” di Anita O’Day. Per un piano dell’opera dettagliato è possibile scaricare il pdf completo sul sito Hachette fascicoli

Jazz in Vinile, quanto costa?

Jazz in vinile viene venduto al prezzo di lancio di 7,99 EURO per quanto riguarda la prima uscita e con un offerta che consente l’acquisto di due uscite al prezzo bloccato di 16,99 con una serie di regali destinati a chi effettua l’abbonamento attraverso il sito  www.jazzinvinile.it. Il prezzo in edicola è di 16,99 per ogni uscita e per sincerarsi che la propria edicola consegni regolarmente i numeri dell’opera è possibile prenotare mese mese le copie attraverso l’edicolante di fiducia chiedendo al proprio edicolante di attivare il servizio tramite sito lamicacopia.sodip.it