giovedì, Aprile 18, 2024

Kraftwerk – Radioactivity/Radioaktivität, il videoclip

Il videoclip di Raioactivity, unitamente alla promozione dell'album dei Kraftwerk, gioca su alcuni simboli che si riferiscono alle radiofrequenze, alla trasmissione a distanza e all'energia nucleare.

Il trattino differisce tra “Radio-activity” e “Radioactivity/Radioaktivität“. Rispettivamente, album e singolo innescano una creazione del senso aperta, che può alludere alle onde radio, ma anche a tutto quello che si lega, nel bene e nel male, all’impiego dell’energia nucleare. Su questa ambiguità semantica i Kraftwerk realizzano il primo album radicalmente elettronico della loro carriera, sperimentando sul Vako Orchestron per simulare addizioni corali e combinando i suoni di radiofrequenze con quelli di un contatore Geiger. Senza cedere a interpretazioni etiche e morali, confondono i piani di lettura e contribuiscono ad accendere gli animi di chi cerca una posizione politica a tutti i costi, con un servizio fotografico realizzato nei pressi di una centrale e diffuso durante il periodo di promozione dell’album. Al di là delle revisioni storiche e degli aggiustamenti, tra cui l’inserimento di immagini che si riferiscono agli incidenti di Three Mile Island e al disastro di Chernobyl, a partire dai live del 1991, il videoclip ufficiale, quello promosso nel 1976 unitamente al solo singolo estratto, precede il lettering della band con il simbolo rossogiallo dell’allerta da radiazioni nucleari, limitando quell’indicazione nell’area di una sollecitazione creativa.

Sono le mani di un Kraftwerker a tagliare l’emissione di uno spot luminoso, mentre la segnaletica visuale delle mani procede in sincrono con la scansione aurale del contatore Geiger. Il dispositivo successivo che stampa visualmente la sequenza morse inclusa nel brano si alterna ai dettagli della band girati nella penombra dello studio, con i dettagli tipici dei promo-video performativi di quegli anni, ma con un’idea visuale alla base che scompone su più piani simboli, elementi, oggetti, tesi alla creazione di una sinestesia tra figurazione visuale e impulso sonoro.

Si tratta di un campionario che diventerà specifico nel codice visivo dei Kraftwerk e che arricchirà nel tempo l’aspetto visual dei loro concerti.

I Kraftwerk tornano dal vivo in Italia il 7 Luglio a Firenze e l’8 Luglio a Genova. Leggi l’articolo sul tour 2023 e cerca i biglietti in prevendita.

Kraftwerk, Radioactivity – il videoclip (1976)

Michele Faggi
Michele Faggi
Michele Faggi è un videomaker, un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana e un Critico Cinematografico iscritto a SNCCI. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip e del mondo Podcast, che ha affrontato in varie forme e format. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.

ARTICOLI SIMILI

IN SINTESI

Il videoclip di Raioactivity, unitamente alla promozione dell'album dei Kraftwerk, gioca su alcuni simboli che si riferiscono alle radiofrequenze, alla trasmissione a distanza e all'energia nucleare.

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img
Il videoclip di Raioactivity, unitamente alla promozione dell'album dei Kraftwerk, gioca su alcuni simboli che si riferiscono alle radiofrequenze, alla trasmissione a distanza e all'energia nucleare. Kraftwerk - Radioactivity/Radioaktivität, il videoclip