mercoledì, Ottobre 21, 2020

Otawa – A Night in Sorong. Le animazioni matematiche di Stefano Mancuso: il videoclip in anteprima esclusiva

Gli Otawa sono un duo veronese costituito da Stefano Mancuso e Giovanni Canton, il loro ultimo album, uscito ad aprile 2019, si intitola “”Ondes de Guitares et Synthétiseurs“”.  Tra esplorazione elettronica e mondi  sonori legati alle tradizioni dei popoli,  elaborano una personalissima versione di World Music. “A Night in Sorong” è un brano strumentale ed elettroacustico con inserti etnici legati al mondo tropicale, realizzato insieme al percussionista Pietro Micheletti. Gli strumenti che Otawa hanno utilizzato sono djembe, chitarra, sintetizzatore Moog e tongue drum. Una tensione minimalista ma in continuo movimento che caratterizza anche il videoclip del brano, realizzato in computer grafica dallo stesso Stefano Mancuso: “Ho scelto di realizzare un videoclip animato, per una necessità di tipo estetico, dettata dal genere musicale – ci ha detto Stefano – la maggior parte dei nostri musicisti e artisti di riferimento integra il discorso musicale con elementi visivi, e ciò si riflette nei loro videoclip, di carattere spesso astratto, che si avvicinano al mondo della videoarte“.

Indie-eye Videoclip presenta in anteprima esclusiva il video di “A Night in Sorong”, in calce una breve intervista a Stefano Mancuso sulla realizzazione della clip

Otawa – A Night in Sorong – Il videoclip di Stefano Mancuso

Stefano, perché hai scelto il disegno in computer grafica per la realizzazione del video di “A Night in Sorong”?

Il disegno in computer grafica consente di avere una precisione matematica nella gestione dei parametri visivi, raggiungibile in modo meno complesso che utilizzando tecniche di ripresa “tradizionali”.

E Il mondo della natura…?

L’utilizzo di immagini riconducibili ad elementi naturali, seppur stilizzati, ricalca la nostra mission di unire musica elettronica e musica etnica, suoni sintetici e suoni acustici, ambiente astratto e percezione del reale, futuro e passato.

Quali strumenti hai utilizzato per la realizzazione del video?

Il principale software utilizzato è touchdesigner che permette di gestire, attraverso il linguaggio di programmazione Python, il flusso audio come sequenza numerica.

Molto interessante, quali sono i risultati e i vantaggi e come si arriva all’elaborazione dell’immagine?

Con questa procedura è possibile convertire un parametro sonoro, come l’ampiezza dell’onda, in un parametro visivo, come la velocità di movimento di un elemento grafico. E’ così che una foglia può essere mossa da un colpo di djembe o la luminosità di una luce può variare seguendo le note di una chitarra.

Come hai messo insieme queste immagini a livello di post-produzione?

Gli elementi animati sono stati assemblati in After Effects seguendo una timeline sincronizzata con le pulsazioni del brano e ricalcando i cicli musicali costituiti da 7 battute ciascuno.

Dal vivo come elaborate questa vocazione visual?

Negli spettacoli dal vivo facciamo uso di proiezioni audio-reattive generate in tempo reale dai nostri PC e stiamo mettendo a punto un sistema di illuminazione a led controllato (sempre in tempo reale) dai nostri strumenti musicali.

Replicherete e porterete avanti questa interessante sperimentazione? In che modo?

Abbiamo già in programma una serie di altri singoli con videoclip connessi. Vogliamo sperimentare nuove soluzioni più minimali, come l’animazione di disegni su carta o l’utilizzo di sole luci audio-reattive.

Michele Faggi
Michele Faggi
Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Ambra Lunardi – Indie-eye Showreel #4: il video dedicato alla videomaker toscana

Ambra Lunardi, videomaker di talento attiva dal 2006, è autrice di un numero impressionante di videoclip, tra cui una splendida quadrilogia realizzata per Nada Malanima. Protagonista del quarto numero di indie-eye showreel, il primo format video italiano dedicato a chi realizza video musicali, ha partecipato con una serie di frammenti divertentissimi, folli, creativi e realizzati con un pizzico di attitudine punk. Ambra Lunardi "interpreta" varie immagini di se stessa e racconta con ironia i segreti di un lavoro avventuroso e difficile. Da non perdere

Augustine, Sara Baggini anticipa il suo nuovo album con il video di Francesco Biccheri: l’intervista in esclusiva

Sara Baggini plasma il suo progetto sul corpo isterico raccolto nel patrimonio iconografico e fotografico della Salpêtrière. Augustine è il suo progetto e ad anticiparlo l'omonimo videoclip diretto dal videomaker, fotografo e videoartista Francesco Biccheri. Abbiamo chiesto all'artista attivo tra Gubbio e Firenze di raccontarci il making e il senso del video.

Cesare Basile – Cirasa di Jinnaru: Il videoclip in anteprima esclusiva e l’intervista a Cesare Basile e Giovanni Tomaselli

"Cirasa di Jinnaru" è il nuovo estratto dall'ultimo album di Cesare Basile, lo splendido "U fujutu su nesci chi fa?", ma è anche un videoclip diretto dall'ottimo Giovanni Tomaselli, il secondo per questo album dopo "Cincu Pammi". Senza girarci troppo intorno è uno dei video italiani più belli degli ultimi anni. Lo presentiamo in anteprima esclusiva su Indie-eye Videoclip, con una doppia intervista a Cesare Basile e a Giovanni Tomaselli

Gazelle Twin – Anti Body: l’inquietante video di Chris Turner

Nuovo ep e nuovo video per Gazelle Twin; Anti Body è diretto da Chris Turner

Antonio Stea e Gianvito Novielli per il Mundi Festival di Sannicandro di Bari: i video promo

Mundi Festival è in programma il 31 maggio, il 1 e il 2 giugno a Sannicandro di Bari. Organizzato da Meridians, Onlus che si impegna nella costruzione di un centro dialisi in Uganda, nasce dalla voglia di comunicare la nostra contemporaneità e di creare uno spazio comune di integrazione e contaminazione tra culture diverse. Antonio Stea (aka Isacco Nucleare) e Gianvito Novielli, creativi e parte del progetto Violent Scenes, hanno realizzato i video promo per il festival

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015