mercoledì, Luglio 17, 2024

Stand Alone Festival, la terza edizione con Matt Elliott e altri ospiti

Il viaggio di suoni lontani evocato da Jozef van Wissem, l'inconscio tra ombre e luci di Matt Elliott, ma anche la sperimentazione del duo Nidoja, il "corpo elettrico" di Francesco Massaro, gli after show di Japanorama e Ricovero Coatto, entrambi impegnati in dj-set non convenzionali e di ricerca. Questo e altro per la terza edizione di Stand Alone Festival, organizzato dal collettivo Stand Alone Complex nella splendida cornice della Corte del Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari, il 4 e il 5 agosto 2024. Da non perdere.

Giunge alla terza edizione lo Stand Alone Festival. Pensato per la Corte del Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari, uno dei castelli più belli e nascosti della Puglia, vedrà come ospiti di prestigio Matt Elliott e Jozef van Wissem; insieme a Malasomma, Francesco Massaro, Nidoja, Archaic Dirge, Japanorama e Ricovero Coatto.

Si comincia Domenica 4 agosto con il duo Nidoja, nato dall’interazione creativa e sperimentale di Nicoletta D’Auria (violoncello) e Domenico Monaco (percussioni/elettronica). La loro ricerca sonora li ha portati negli anni alla scoperta di elementi di pura energia mistica che si fondono con un’introspezione basilare capace di penetrare la carne fino al cuore; in una sorta di energia viscerale che abbraccia i continenti, le ambientazioni del nostro tempo, la fame di cultura, il desiderio di comprendere qualcosa che va oltre il conosciuto. Un viaggio musicale che racchiude al proprio interno il magnifico suono di terre lontane dove lo scorrere lento del tempo è sinonimo di incanto.
La serata prosegue con l’unica data italiana di quest’estate per Jozef van Wissem nel Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari.
Il compositore della colonna sonora di “Solo gli amanti sopravvivono” e stretto collaboratore di Jim
Jarmusch
sarà il primo ospite internazionale dello Stand Alone Fest 2024.
Nel corso degli anni Jozef van Wissem ha pubblicato innumerevoli album da solista e collaborazioni con Jim Jarmusch e Tilda Swinton, colonne sonore di videogiochi pluripremiati e colonne sonore di film
pluripremiati, da “Only Lovers Left Alive” (“Solo gli amanti sopravvivono”) di Jarmusch, che gli è valso il
premio miglior colonna sonora originale a Cannes 2013, a “A Prince”, film del 2023 di Pierre Creton.

Il programma di domenica continua alle 23:00 con Malasomma, art director, musicista e sound designer. Insieme a Jime Ghirlandi dirige Futuro Arcaico, progetto che raccoglie attraverso un archivio digitale e performance dal vivo, testimonianze e opere di artisti che si siano confrontati con il tema dell’identità territoriale. Si forma come batterista, ma ben presto la sua espressione si allarga al mondo della ricerca multimediale. Arriva su importanti palchi nazionali ed europei, dove restituisce al pubblico la ricerca e la fascinazione per forme di linguaggio non convenzionali. Nel 2012 fonda White Noise Generator, collettivo ed etichetta discografica attiva nel mondo della ricerca elettroacustica e della Instant composition. Con questo progetto è direttore artistico delle rassegne “Experiment#1-2-3” e organizzatore del meeting internazionale “Clockstop Fest”.
I suoi lavori di sound art e le sue performance sono stati presentati in prestigiosi musei, festival e centri culturali, tra cui il Milano Film Festival, Asilo Filangeri Napoli, Mas Modica, Parco Archeologico Egnazia, Locus Festival, Time Zones. Allo Stand Alone Fest III presenterà il suo nuovo album “Neolingua”, pubblicato qualche mese fa.
Japanorama, dj resident dello Stand Alone Fest ed esponente pugliese del genere organic house, intratterrà gli spettatori del festival a partire dalla mezzanotte. Le sue selections uniscono suoni orientali e tribali fino a lambire i territori sonori dell’elettronica occidentale.
Fotografa per professione, dj per passione, Anna Squicciarini, questo il suo vero nome, è un’appassionata di musica sin da bambina. Negli ultimi anni si è lasciata intrigare dall’organic house, nuovo stile musicale nato all’inizio degli anni ’20, contaminazione di afro house, arabic house e chillout; diventando una pioniera del genere in Puglia. I suoi dj-set hanno incendiato molti festival pugliesi, tra cui Time Zones, Sotto Il Cielo Delle Periferie, Esseri Urbani, Farm Festival e Stand Alone Fest.

Il festival prosegue Lunedi 5 Agosto e inizia con “Body Electric” di Francesco Massaro alle ore 21:00. Francesco Massaro (sax baritono, elettronica) spinge ancora oltre la sua ricerca, lunga almeno venticinque anni, sulle possibilità espressive del suo strumento. Già nei precedenti lavori in solo (“Maniera Nera”, “Nu” e “Liminale”) aveva esplorato l’uso massiccio delle tecniche estese e dell’elettronica, oggi in “Body Electric” il focus è tutto sull’interazione tra corpo/strumento/processori. Il sax, strumento già “geneticamente” predisposto alla trasformazione, gioca a diventare un antico flauto, una chitarra elettrica, uno strumento a percussione. Massaro lavora a sfaldare le categorie, le divisioni in generi, a creare personali equilibri tra natura e teknè, in una ricerca tutta tesa all’accessibilità totale e senza filtri dell’opera. Il lavoro prende le mosse dai versi del poeta Walt Whitman, agganciando così anche profonde riflessioni politiche e sociali.


Si prosegue alle 21:45 con Archaic Dirge ovvero Francesca Ammaturo (noise box) e Andrea Donvito (batteria), duo industrial-tribal-noise di cui sentiremo tanto parlare. Alla costante ricerca di suoni amorfi, un rituale intimo che si contrappone al caos del mondo, solitari nella creazione di ritmi ossessivi attraverso richiami tribali e catartici. Il gesto sta nella dimenticanza del gesto.
Alle 22:30 arriva Matt Elliott. Tutta la follia e l’alienazione del mondo contemporaneo sono ancora racchiuse nella poetica rassegnata e malinconica di Matt Elliott, vent’anni dopo il capolavoro “Drinking Songs” che ha cambiato la storia del folk. Da Parigi, sua città d’adozione, il sad folk del cantautore britannico continua ad emozionare con il nuovo, acclamato album “The End Of Days”.
A Mezzanotte arriva il Dj set di Ricovero Coatto, che ripercorrerà la storia dell’industrial, dell’elettronica e del post rock, con contaminazioni jazz e d’avanguardia. Un breve viaggio in una raccolta di dischi dalla provenienza ibrida, dove l’elettronica più o meno contemporanea si incontra con le varie sperimentazioni del rock alternativo.

Ricordiamo che al festival sarà presente un’area mercatini con vinili, dischi, poesia, libri, albi illustrati, abbigliamento vintage, artigianato e merchandising di etichette discografiche indipendenti.
La partecipazione all’evento è riservata ai soci dell’APS Stand Alone Complex. È possibile tesserarsi la sera dell’evento oppure tramite il modulo online qui: bit.ly/modulosac24

La tessera è gratuita. È richiesto un contributo all’ingresso.

Domenica 4 Agosto: 15 euro
Lunedì 5 Agosto: 15 euro
Entrambi i giorni: 20 euro
Ingressi limitati, assicurati il tuo posto: linktr.ee/standalonefest

In collaborazione con Indie-eye, Indiesposizioni, D3 Event Promotion, Saturnalia, Caffè 42, Cantine Polvanera, Interiora Design, Tappa Fissa, Genius Loci, Hardstaff Booking Agency, Swamp Booking, Hana Fotografia e con il Patrocinio del Comune di Sannicandro di Bari.

Redazione IE
Redazione IE
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it || per l'invio di comunicati stampa devi scrivere a cs@indie-eye.it

ARTICOLI SIMILI

IN SINTESI

Il viaggio di suoni lontani evocato da Jozef van Wissem, l'inconscio tra ombre e luci di Matt Elliott, ma anche la sperimentazione del duo Nidoja, il "corpo elettrico" di Francesco Massaro, gli after show di Japanorama e Ricovero Coatto, entrambi impegnati in dj-set non convenzionali e di ricerca. Questo e altro per la terza edizione di Stand Alone Festival, organizzato dal collettivo Stand Alone Complex nella splendida cornice della Corte del Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari, il 4 e il 5 agosto 2024. Da non perdere.

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img
Il viaggio di suoni lontani evocato da Jozef van Wissem, l'inconscio tra ombre e luci di Matt Elliott, ma anche la sperimentazione del duo Nidoja, il "corpo elettrico" di Francesco Massaro, gli after show di Japanorama e Ricovero Coatto, entrambi impegnati in dj-set non convenzionali e di ricerca. Questo e altro per la terza edizione di Stand Alone Festival, organizzato dal collettivo Stand Alone Complex nella splendida cornice della Corte del Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari, il 4 e il 5 agosto 2024. Da non perdere.Stand Alone Festival, la terza edizione con Matt Elliott e altri ospiti