lunedì, Settembre 26, 2022

The Cure – The Blood, il video di Gerard de Thame

The head on The Door usciva il 26 agosto del 1985. Quattro i video per promuoverlo. Vi raccontiamo quello di The Blood diretto da Gerard De Thame

Diciamolo subito, a scanso di equivoci. The Blood ha una storia totalmente a parte nella videografia dei Cure. Pur essendo presente sul canale Youtube ufficiale della band, insieme ad altri video pubblicati in HD, era legato originariamente ad un’operazione promozionale connessa al mercato spagnolo. Uscito l’anno successivo rispetto agli altri tre singoli, fu pubblicato in edizione limitata solo per la Spagna e veicolato da un video che circolava solamente nelle televisioni della penisola iberica.
Diretto da Gerard de Thame, professionista che durante il 1986 collaborerà anche con gli Erasure, non è stato incluso nelle raccolte video pubblicate dai canali ufficiali e rimane un oggetto creativo tutt’ora alieno rispetto alla sinergia espressiva, poetica e tecnica che Robert Smith e i Cure hanno stabilito negli anni con altri registi, da Tim Pope, con il quale hanno condiviso quasi 40 clip, fino a Floria Sigismondi e Sophie Muller in tempi più recenti.

Girato in bianco e nero come In between days, assegna la scena a due ballerini di flamenco, mentre il loro movimento viene sottolineato da animazioni cinetiche sul modello di quelle che sperimentavano in quegli anni Annabel Jankel con Donald Fagen, Steve Barron con David Bowie e via dicendo.

De Thame cambia spesso il punto di vista con inquadrature dall’alto e introducendo la coppia che calpesta la proiezione di un murales, barando sulla prospettiva. Da li in poi i movimenti circolari e rotatori dei ballerini investono anche una serie di oggetti del patrimonio storicoartistico. In successione compaiono, dettagli del ritratto di Johann Kleberger dipinto da Albrecht Dürer mentre ruota come un disco insieme ad un particolare del viso della Vergine nell’Annunciata di Palermo di Antonello da Messina e una croce di Cristo. Altri elementi sono La signora con ventaglio di Velazquez, il costato di Davide che viene fatto sanguinare nel Davide e Golia di Caravaggio, il libro di geremia e il Vangelo di Matteo disposti su un altare.
Il sangue cola da un grande calice sacerdotale sui libri sacri mentre i versi del brano ripetono la sezione più enigmatica I am paralysed by the blood of Christ.

Insomma, un suggestivo pasticcio visuale che cerca una connessione letterale, sia con la dimensione flamenco del brano, che con gli elementi più espliciti delle liriche, ma senza andare a fondo come aveva fatto Tim Pope per Close to me e In between days. Se da una parte lo stesso Robert Smith ha liquidato il brano come un gioco etilico, dove la frase citata sarebbe una licenza poetica adottata dopo aver personalmente testato una bottiglia di Lacryma Christi portoghese, l’ambiguità combinatoria delle liriche è la stessa di altri brani contenuti all’interno di The Head on the Door, dove tra incubo, desiderio, memoria e illusione, si combatte per cercare una via dal buio alla luce.

Leggi l’introduzione a The Head On The Door, tutti i videoclip

Leggi la recensione di In Between Days, il video

Leggi la recensione di Close To Me, il video

Leggi la recensione di A night Like this, il video

Michele Faggi
Michele Faggi
Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.

ARTICOLI SIMILI

IN SINTESI

The head on The Door usciva il 26 agosto del 1985. Quattro i video per promuoverlo. Vi raccontiamo quello di The Blood diretto da Gerard De Thame

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img
The Cure - The Blood, il video di Gerard de ThameThe head on The Door usciva il 26 agosto del 1985. Quattro i video per promuoverlo. Vi raccontiamo quello di The Blood diretto da Gerard De Thame