mercoledì, Agosto 4, 2021

UnFauno – Non Capisco, il videocip di Gabriele il Fauno in esclusiva

Non Capisco, il nuovo videoclip di UnFauno è scritto e diretto dal giovane regista romano Gabriele il Fauno, (l'omonimia è una coincidenza del destino) e parla dei voli turbolenti che causa una storia d'amore. È la storia di un amore che fa il suo giro. E di un uomo che non vuole rinunciare a volare. In esclusiva su Indie-eye Videoclip

Dopo l’accoglienza positiva del primo singolo “Lei non sa chi sono io”, l’artista romano UnFauno torna con il nuovo singolo “Non Capisco”, sempre per Phonarchia dischi. Fauno Lami, in arte UnFauno, pubblicherà il suo primo album solista nel 2021

Il videoclip di “Non Capisco” è stato ideato insieme a UnFauno dopo un paio di telefonate – ci ha detto il regista Gabriele Il Fauno – Io e lui non ci conoscevamo ancora di persona, ma entrambi avevamo un contatto in comune, quello di Matteo Gabbianelli, uno dei produttori della traccia. Ascoltando le canzoni di UnFauno mi è parso subito che, sia nella musica che nei testi, ci fosse sempre un po’ di ironia mista ad una sottile malinconia e ho capito quindi, che queste due essenze dovevano trasparire anche nel video. Per la scrittura del soggetto siamo partiti da una domanda precisa: che fine fa la felicità quando un amore finisce? Per analizzare questo concetto abbiamo voluto sezionare tutte le parti dell’innamoramento: il dolce decollo, l’incredibile volo, l’improvvisa discesa e infine l’atterraggio che, quasi sempre nella realtà, si trasforma in un disastro aereo.

Abbiamo scelto come attrice protagonista Giulia Bianchi, la quale aveva preso parte anche al primo video di UnFauno “Lei non sa chi sono io”. Ci piaceva dare una continuità tra i due videoclip, come se fossero ambientati nello stesso “universo”. La trama si articola tra scene in esterna nella suggestiva cornice romana e scene in green screen per raccontare in modo anomalo e psichedelico le turbolente sensazioni provate all’inizio di una storia. Il susseguirsi di avventure e disavventure di questi tre minuti e venti culmina col nostro protagonista che, quasi fra le lacrime, regala alla telecamera un sorriso “giocondo” inteso come sereno ma anche ambiguo e criptico, poiché totalmente fuori luogo.

Il video è stato diretto da me con l’aiuto di Luca di Paolo che si è occupato della produzione e organizzazione generale. Abbiamo registrato tutto con la mia Fujifilm XT4 e le mie ottiche vintage, di cui vado molto fiero, perché restituiscono una pasta molto cinematografica

Redazione IE
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it || per l'invio di comunicati stampa devi scrivere a cs@indie-eye.it

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img