Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

La 22esima edizione del più grande evento reggae torna a Benicassim dal 15 al 22 agosto. Il Rototom Sunsplash ha quest'anno in cartellone nomi incredibili come Lee “Scratch” Perry, Bad Manners, Sierra Leone’s Refugees All Stars, Major Lazer, Bunny ‘Striker’ Lee, un grande omaggio a Bob Marley per il settantesimo della sua nascita. Tra Main stage, Ska Club e Showcase Stage tutti gli appuntamenti da non perdere con il tema conduttore della Pace  

Di

È la Pace il tema della nuova edizione del Rototom Sunsplash in programma dal 15 all 22 agosto a Benicassim, filo conduttore di un festival che anche per quest’anno proporrà l’eccellenza del panorama reggae mondiale.

I biglietti giornalieri per la nuova edizione del Festival ricordiamo che possono essere acquistati online sul sito ufficiale del grande evento. I prezzi sono di 32€ e di 37€ con camping annesso per tutti i giorni ad eccezione di lunedi 17 il cui costo salirà a 35€ senza camping e 40€ con camping.

Da lunedì 8 giugno e fino al 9 agosto ricordiamo che gli abbonamenti al festival saranno disponibili peri 200 euro e 240 con camping. Si possono anche acquistare mini-abbonamenti da due o più giorni a partire da 60 euro. Per soli 18 euro in più, già dal 7 giugno, sono disponibili i pacchetti “regala reggae” con merchandising incluso che viene spedito a casa senza spese aggiuntive. Il tutto su rototomsunsplash.com

Ma cominciamo con il programma proposto quest’anno dal Rototom Sunsplash.

Super Cat grande nome della scena dancehall aprirà la prima giornata del Rototom Sunsplash, in programma sabato 15 agosto. Super Cat è una leggenda della scena giamaicana che arriva in Europa per la prima volta. È ormai leggendario il suo contributo alla diffusione dei ritmi 80-90 grazie alle collaborazioni con artisti del calibro di Notorius Big, Mary J. Blige, Puff Daddy, Method Man, Sugar Ray o India Aire, tra molti altri.

Classe 1963 e originario di Kingston da madre giamaicana e padre indiano ha iniziato a registrare con produttori come Winston Riley e Jah Thomas per poi far parte della crew del Kilimanjaro Sound assieme ad Early B, suo mentore originario. Decolla con le hits “Boops” e “Cry fi de youth” per diventare uno dei primi dj giamaicani a firmare con una major come la Columbia per la quale nel 1992 pubblica un lavoro ormai considerato un classico come “Don Dada”.

supoercat

 

Sempre sul Main Stage sarà presente il leggendario Lee “Scratch” Perry che arriverà sul palco del festival il prossimo 21 agosto, direttamente dall’olimpo delle stelle giamaicane. Mentre Junior Marvin sarà protagonista il 15 agosto, musicista-chitarrista dei leggendari Wailers di Bob Marley e che parteciperà ad un concerto tributo di cui parleremo nel corso di questo articolo, dedicato al 70° anniversario della nascita del grande artista giamaicano.

3 de hard way” è uno spettacolo imperdibile in programma il 16 agosto sul Main Stage e che riunirà che domenica 16 agosto riunirà Josey Wales”The Colonel”, Charlie Chaplin “The Principal” y Brigadier Jerry “The General” ovvero tre stelle della dancehall anni ottanta.

Macka B arriva venerdì 21, formatosi nei sound system produce intensamente lungo tutti gli anni novanta e si consacra come primo artisto giamaicano a suonare nei paesi dell’est europa.

Sunsplash 2011, 26/08/2011 - Musica - Main Stage - Lee "Scratch" Perry - Foto Luca d'Agostino _Rototom Sunsplash © 2011

Sunsplash 2011, 26/08/2011 – Musica – Main Stage – Lee “Scratch” Perry – Foto Luca d’Agostino _Rototom Sunsplash © 2011

Aswad, campioni classici della scena roots inglese si fanno influenzare dal R&B e dal Soul con una base tipica reggae, attivi dagli anni ottanta hanno subito cambiamenti importanti nel decennio successivo colorandosi con i suoni della dancehall e del soul. Si esibiranno al Rototom il 21 agosto.

Ma la XXI edizione del Rototom Sunsplash propone una ricchissima line up ricca di novità con ben dieci show che vengono mostrati per la prima volta sul palco principale del festival e di cui sono già stati annunciati alcuni nomi per poi svelarsi a poco a poco durante i prossimi giorni.
Dalla Giamaica arrivano Uprising Roots, giovane combo dedito al roots reggae e Popcaan parte della generazione dancehall.
Tra i prestigiosi nomi della storia del reggae The Pionieers, storico gruppo vocale e Clinton Fearon già con i Gladiators.

I mitici Bad Manners tornano a incendiare i nostri palchi con il loro ska diventato noto a partire dalla fine dei settanta mentre l’Europa sarà rappresentata da Hollie Cook, britannica figlia di Paul Cook batterista dei Sex Pistols e da Uwe Banton, tedesco e coadiuvata dalla Next Generation Family. Sempre dall’Europa proviene il francese Namaan, vero e proprio fenomeno della scena reggae e Green Valley dalla Spagna che debuttano sul main stage del Rototom Sunsplash.

Tra gli esempi che escono fuori dal contesto giamaicano ci sarà l’electro flamenco dei Chambao, mentre l’esplosivo metissage tra balcani ed elettronica è parte della musica del producer Kiril Djaikovski, di origini macedoni.

Bunny Wailer e Barrington Levy rappresenteranno la grande storia del reggae mentre Capleton con i suoi live set incendiari tornerà sul Main Stage senza dimenticare che in termini di energia e potenza ci saranno anche gli show di Protoje e Jahcure entrambi provenienti dalla scena giamaicana.

Benicassim,  19/08/2014 - Sunsplash 2014 - Soweto - Photo by Luca Valenta © Rototom 2014

Benicassim, 19/08/2014 – Sunsplash 2014 – Soweto – Photo by Luca Valenta © Rototom 2014

Cham avrà il compito di rappresentare la scena dancehall mentre Spagna e Italia occuperanno il palco grazie a i Morodo e gli esplosivi Mellow Mood.
Dalla Nuova Zelanda arrivano i Katchafire che innestano nella struttura reggae suggestive influenze Maori.

Major Lazer è sicuramente tra i nomi di punta di questa edizione, il progetto che i Dj Diplo e Switch inaugurarono nel lontano 2008 e che arriverà al Sunsplash di quest’anno insieme a Jillionaire e Walshy Fire parte integrante del gruppo.

majorlazer

Matisyahu sarà parte della line up che arriva direttamente da Israele fondendo rock e hip hop con i ritmi più specificatamente reggae veicolando testi che in parte si riferiscono alla cultura ebraica, vincitore di un grammy nel 2007 arricchirà l’incredibile line up del Rototom di quest’anno.

L’omaggio a Bob Marley di cui parlavamo ad inizio articolo attraverserà il Rototom Sunsplash di quest’anno con il settantesimo anniversario dalla nascita del grande artista che sarà celebratodal festival con un tributo che riunirà un progetto della Middleground con alcuni degli artisti più rappresentativi della scena tra reggae, ritmi internazionali e hip hop: Mala Rodríguez, Amparo Sánchez, Sr. Wilson, Roberto Sánchez, El Payoh Soulrebel, Salda Dago & The Blackstarliners reintepreteranno i classici del grande mito giamaicano in uno spettacolo dal titolo: “Cantando a Marley”

I Sierra Leone’s Refugees All Stars racconteranno in musica la loro commuovente storia, costretti a fuggire da un campo profughi della Guinea quando la guerra incombeva.

Mitzie ‘Shuga’ Campbell, aka Brown Sugar è la giovane cantante giamaicana che iniziò il cammino nel mondo della musica attraverso i talent show del suo paese, Montego Bay, presenza potentissima presente anch’essa al Rototom Sunsplash di quest’anno.

Tra i nomi principali ospitati allo Ska Club c’è quello di Bunny ‘Striker’ Lee, leggendario produttore giamaicano è una delle icone musicali dell’isola e chiuderà la lista dello Ska Club del Rototom Sunsplash. Innovatore e scopitore di talenti, agli inizi dei settanta è un pioniere della dub insieme a King Tubby con il quale si definisce come grande sperimentatore di tecniche e suoni. Dennis Alcapone, U-Roy, I-Roy, Príncipe Jazzbo o T de Brown sono tutti stati prodotti da lui e nel 2008 ottiene il premio dal Governo Giamaicano per il suo importante contributo musicale. Il suo show del 17 agosto sarà sostenuto da l figlio “Young Striker” ai dischi insieme ad altri DJ’s’ Gorgon.

Rocksteady e ska, lo ricordiamo, sono il motore dello Ska Club del festival, tra gli altri nomi invitati quest’anno Prince Fatty e Winston Francis previsti per giovedi 20 agosto. Lo Ska Club del Rototom Sunsplash si consolida come uno degli scenari più potenti dove passare le calde notti d’agosto attraverso stili che raggruppano dal proprio rocksteady a ritmi in cui le note jazz si fondono con il soul. Artisti e gruppi d’origine britannico, giapponese, giamaicano, belga e tedesco si succederanno nel palco che vede anche una forte influenza spagnola.

Tra i personaggi che formano quest’anno la programmazione dello Ska Club, risaltano nomi come Prince Fatty, che spartirà lo scenario con Winston Francis, giovedì 20 agosto; Andy Smith suono di un’intera generazione a partire dal 1998 e che tra gli altri, ha collaborato anche con i Portishead. I Giapponesi Masa da Osaka portano la loro particolare Drum and Bass insieme a Dj Ash il 15 agosto.

Dj Earl Gateshead è il dj britannico che dai club londinesi arriverà a Benicassim mentre Natty Bo cantante dei Top Cats, tra le migliori formazioni ska della Gran Breatagna arriva per combinare cuba e giamaica in un mix esplosivo e coinvolgente, rispettivamente ospitati nei giorni 16 e 17 agosto.

The Tighten Up Crew (UK) insieme al dj Mistah Brown e Tim P plus Champian al microfono si esibiranno anche loro allo ska club il 22 mentre il giorno prima sarà il turno di Wassie One.

La connessione con la Spagna sarà ovviamente fortissima, è il caso dei madrileni Oldies But Rudies Sound System formato da Dolfo Y Rude-Yorch veri e propri collezionisti di suoni, ritmi ska, rocksteady e reggae con canzoni proprie cantate “sopra” originali giamaicani. JahMaik & Friends (sabato 22) o Lord Toaster (venerdì 21), sono due nomi abituali del Rototom Sunsplash e si sommano al ricco palinsesto di quest’anno.

Scorching Dynamite Sound arrivano da Valencia che miscelano ska, rocksteady e il primo reggae dei sound system giamaicani originari oltre al rhythm’n’blues. Sempre da Valencia Los Primos del Ska arrivano sabato 21, e Castellòn Vinaròs Tropical Crew arrivano il 16 con il loro omaggio alla musica nera.

I catalani Blackup (lunedì 17) e la Gramola Tapiola (mercoledì 19), Charlie Mondadientes (sabato 15) sono altri nomi che arrichiranno il programma.

Moisty Atshusi and the Offbeaters sono giapponesi trapiantati in nuova zelanda, uno degli show più attesi del rototom, bastrà ricordare che nel loro disco di debutto il combo riunì la collaborazione illustre di Lester Sterling, degli Skatalites.

Potato è la band vittoriana dedita a ska, reggae, rocksteady e dub, 30 anni di carriera festeggiati proprio al Rototom presso lo Showcase Stage. Il nuovo disco della band si intitola “Potato todo el rato”, ma gli inizi sono del lontano 1994, con più di 900 concerti all’attivo

Roe Delgado & Baboon Roots sono invece catalani e promuovono il nuovo album intitolato “Vida”, anche loro ospiti dello Showcase Stage.

Chelsea Stewart, i catalani Itaca band; Habakuk & Kalokagathos dalla Polonia; Candela Roots sempre da Valencia e i baschi Skakeiten saranno tra gli ospiti di questa esplosiva edizione del Rototom Sunsplash.

Da non dimenticare i SecondTrast tra purezza giamaicana e temi tipici dello ska e del rocksteady; Tashkenti arrivano da Valencia e Gillo MC dall’Italia.