giovedì, Settembre 24, 2020

Umbria Rock Festival 2014

Chi lo dice che i festival in Umbria debbano essere per forza l’insegna del Jazz. Quello che va in scena a partire dal primo agosto a Massa Martana in provincia di Perugia è un Festival che ambisce ad essere allo stesso tempo “Rock ed Europeo”.
L’Umbria Rock Festival è un’assoluta novità nel panorama degli eventi live in Italia ed infatti quella del 2014 è la sua prima edizione. Tre giorni di grande musica a cavallo tra il primo ed il 3 di agosto che la piccola cittadina umbra di Massa Martana si appresta a vivere da protagonista facendosi allo stesso tempo carico di una importante opera organizzativa volta ad accogliere migliaia di giovani (e non) provenienti dal resto dell’Italia e dall’estero. Per loro, oltre ad un calendario di eventi di tutto rispetto, si sta allestendo anche una serie di campi di tende per ospitarli; i più comodi, o quelli più in la con gli anni, possono in alternativa optare per una delle tante strutture ricettive della zona, utilizzando magari i codici promozionali che si trovano su internet, per risparmiare qualcosa sul prezzo.
Per chi avrà la fortuna o l’opportunità di essere li presente, i riflettori si accenderanno a partire dalla sera del primo di agosto quando sul palco finiranno le chiacchiere ed i preparativi dei tecnici, ed inizierà la musica. Ad esibirsi nella prima giornata ci saranno gli Apache Darling, formazione electro-pop di Glasgow composta da Stefanie Lawrence e Andrew Black, i Be Forest , quartetto italiano di Pesaro che si ispira alle melodie d’atmosfera, romantiche e tribali, i Basemant Jaxx, duo inglese di provenienza underground con oltre 3 milioni di album venduti in tutto il mondo, e poi ancora il nostro Filippo Graziani, figlio d’arte ma diventato oltreoceano un guru nella progettazione di suoni ed arrangiamenti; a seguire la sferzata rock di Peter Hook & The Light, e poi infine gli Elephant 12, un duetto a cavallo tra electro, rap e rock.
Una notte di riposo e poi il 2 di agosto si riprende da subito con i “The Doormen”, una nuova band italiana prodotta da quel Paolo Mauri che in carriera vanta la scoperta di talenti come i Prozac+ e gli Afterhours, seguiti da un sapore d’Oriente portato dalla band cinese dei Re-TROS, e poi ancora la pop music inglese dei “The Charlatans”; a seguire ci saranno “The Coureeners” che molto probabilmente in Umbria presenteranno il loro nuovo album “Concrete Love” ed infine quel Paul Weller che proverà a portare sul palco di Massa Martana 40 anni di rock, di innovazione musicale oltre che di successi.

Il 3 di agosto sarà “giornata di saluti” e l’Umbria Rock Festival punta decisamente a chiudere in bellezza con un programma che parte da un altro duo di Glasgow, gli Elara Caluna (con Benedict Salter e Kitty Hall), il rock in salsa inglese dei “The Cribs”, i James con la loro vena indie “Invecchiata” bene, quasi fosse un buon whisky, in 30 anni di carriera ed oltre 13 milioni di album venduti in tutto il mondo, e poi l’indie che diventa rock con i “Kaiser Chiefs” di ritorno in Italia con la nuova formazione priva dello storico fondatore Nick Hodgson, e poi ancora la chitarra, la voce e soprattutto le parole dello scozzese Jason Riddell. Infine una chiusura in bellezza all’insegna del sound pop-rock inglese, con forti richiami alle tendenze degli anni 80 con BMX Bandits.
C’è davvero di tutto nello schema musicale imposto dal programma del festival umbro, che nasce come rock, almeno nel nome scelto ma, come dimostra la scaletta di artisti previsti, ha poi anche il coraggio di proporre commistioni che toccano allo stesso tempo il pop, il rap, l’electro music ed il genere indie.

Michela Fiori
Michela Fiori
Michela Fiori si interessa di musica, cinema dal punto di vista del lifestyle

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Sufjan Stevens, The Greatest Gift: il video in cut-out animation

"The Greatest Gift" singolo e videclip. Entrambi di Sufjan Stevens, la recensione

La Band del Brasiliano, il nuovo album e il video de La Donna dei Miei Guai

Esce per la storica Cinedelic il nuovo album de "La Band del Brasiliano", brani inediti, alcune reinterpretazioni e un videoclip...

Il videoclip è un’opera d’arte. Il ministro Dario Franceschini corregge il decreto

Anche il videoclip potrà beneficiare del tax credit. Parola del ministro della cultura Dario Franceschini. C'è da sperare che muti anche una brutta attitudine culturale, quella che nel nostro paese troppo spesso assegna la paternità di un videoclip al solo musicista per confermare lo sbilanciamento dell'intera macchina promozionale. Questa macchina cita raramente autori, registi e creativi e ancora più raramente veicola linguaggi specifici che dovrebbero approfondire videografie, individuare tendenze, raccontare percorsi. Noi ci proviamo dal 2005.

I 20 migliori videoclip del 2016: Excellent Birds

Ecco i 19 migliori videoclip del 2016 per indie-eye

Sophie Ellis Bextor torna a collaborare con Sophie Muller: il video di Crystallise

Sophie Ellis Bextor nel nuovo video diretto da Sophie Muller: Crystallise

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015