mercoledì, Giugno 23, 2021

Big’n – Spare The Horses (Africantape, 2011)

Figli degeneri del Midwest più cafone e incarognito, i Big’n tornano dagli inferi in cui erano sprofondati più di dieci anni fa. La band nacque infatti nei primi anni novanta, e dopo una serie infinita di 7” pubblicò un paio di full-lenght con la label Skin Graft per poi sciogliersi nel 1998. Era tanta quindi la curiosità, da parte mia, di ascoltare il ritorno (sotto forma di un EP 10”) di una delle più furiose ed oltranziste bands partorite dalla scuola noise americana di quegli anni. Bisogna quindi dire che nulla è cambiato (e meno male) nel sound dei Big’n: i nostri si rifanno, infatti, alla scuola di etichette come la Amphetamine Reptile e di gruppi come Cows, Unsane, Shellac e compagnia bella: noise rock potente, squadrato e dissonante, dove la melodia è una chimera ed il blues un pretesto per vomitare tutto il disagio e la disperazione accumulati in questi anni di oblio. La voce spazia da urla selvagge a rantoli maligni, con un approccio figlio dell’hardcore più estremo di metà anni ottanta; le chitarre fanno muro, costruendo un rifferama denso e claustrofobico, dall’impatto devastante. È musica, questa, che non concede nulla alla solarità, un attacco minaccioso portato avanti con rigore e determinazione: in poco più di dodici minuti è tutto finito, ma la sensazione di aver ritrovato un buon gruppo è ben presente.

Big’n su myspace

 

 

Denis Prinzio
Denis Prinzio è bassista di numerose band underground ora in congedo temporaneo, scribacchino di cose musicali per sincera passione, la sua missione è scoprire artisti che lo facciano star bene.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img