giovedì, Febbraio 22, 2024

Girl Talk – Feed The animals

Se ne parla da circa due mesi; l’arte del mash up potenziata a livelli estremi, 300 campionamenti frullati insieme da Greg Gillis aka Girl Talk in un delirio sonoro che dovrebbe superare il concetto un po’ asfittico di citazione; il risultato si scarica dal sito di Illegal art e precisamente da questa pagina web; è un progetto creative commons ma esattamente come per In Raimbows dei Radiohead si deve pagare un minimo per scaricarsi l’album; 5 $ è la cifra per ottenere una versione a 320kbps. Si sono riaperte questioni assai logore come quelle legate al diritto di utilizzare brandelli di musica protetta, si grida al miracolo parlando del suono che più di ogni altro si avvicina all’Ipod generation e cosi via dicendo. Per quello che abbiamo ascoltato Feed The Animals al di là di una combinazione spesso eccellente non ci sembra tutto questo miracolo di decostruzione; il risultato è abbastanza normativo ed è uno specchio neanche troppo riflettente delle nuove generazioni cresciute con le consolle Virtual Dj. Su youtube circolano anche dei video e ci sembrano la quadratura del cerchio; aggeggini divertenti, un bluff, niente a che vedere con il lavoro di Sven Konig noto come sCrAmBlEd?HaCkZ!, vera operazione di popmodernismo sul corpo della musica popolare (appunto); chi ha visto uno show di Sven sa che in quel caso è in gioco una performance tra voce, immagine e suono processati in diretta, assolutamente potente e davvero (ir)riconoscibile; qui sotto quello che ha fatto alla povera Ofra Haza.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=VwS0NXlxsJA[/youtube]

Redazione IE
Redazione IE
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it || per l'invio di comunicati stampa devi scrivere a cs@indie-eye.it

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img