domenica, Maggio 22, 2022

Kutin – Ivory (Valeot, 2012)

Attivo con svariati altri progetti (HF12, Mimu), da solo e non, attivo nell’ambito della sonorizzazione di antiche pellicole mute, Peter Kutin continua il suo percorso, di cui Ivory potrebbe intendersi essenzialmente come una nuova tappa, in cui l’artista austriaco (ma islandese per vocazione, si direbbe) ripropone, con una coerenza immarcescibile, quasi monolitica, tutti gli stilemi del suo suono. Che è ancora distinto dallo stendersi di soundscapes rarefatti e cinematici, costruiti attorno agli sviluppi armonici di una chitarra ipertrattata, immersa in un glaciale oceano elettronico di synths e glitches.
Un pacato, algido, austero, susseguirsi di immagini mentali, animato sottilmente sullo sfondo dai field recordings e rotto da improvvise, laceranti, distorsioni, reiterando un modulo che va da Fennesz a Ben Fost, passando dal mentore Mark Siewert.
Basterebbe la triade finale di Storb, Somber e Lonesome Monster, a descrivere l’album nella sua interezza: un tenue sviluppo ambientale di corde e silicio nella prima; un groviglio di suoni e samples, solcato dal contrabbasso di Matija Schellander e condotto attraverso uno sciabordio d’acque nei territori neoclassici di un pianoforte, che pare suonare da un grammofono, nella seconda; un’impercettibile armonia sintetica, sepolta sotto cumuli  di detriti elettroacustici, lavati via dalla pioggia al termine, nella terza. L’essere umano è bandito da questi luoghi raggelati, se non in una forma indistinta e trasfigurata; come le sagome che appaiono sull’artwork e le voci che aprono l’iniziale Elsewhere (l’unico brano in cui la chitarra risica un timido, riconoscibile, riff).
Forse un modo risaputo d’intendere la sperimentazione in musica, ma l’eleganza, la profonda suggestione evocata da queste tracce di enorme potenza (in)espressiva è innegabile.

 

 

Alessio Bosco
Alessio Bosco
Alessio Bosco - Suona, studia storia dell'arte, scrive di musica e cinema.

ARTICOLI SIMILI

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img