venerdì, Gennaio 27, 2023

Matteo Uggeri – Luca Mauri – Francesco Giannico – Pagetos (Boring Machines, 2012)

Le eterogenee esperienze del trio Uggeri-Mauri-Giannico (ambient, elettroacustica, avanguardia, minimalismo) sono rinvenibili nella filigrana di Pagetos, ultimo atto di Between the Elements, tetralogia iniziata nel 2007 con Nefelodhis ed Erimos, proseguita poi con Kapnos. Il progetto, avente come punto fermo la presenza di Matteo Uggeri, è dedicato ai quattro elementi naturali. Qui le protagoniste sono acqua e terra: campanelli, ruscelli, passi sulla neve, slavine in lontananza.  Acqua in forma di ghiaccio sottile, costantemente prossimo allo scioglimento, per dissetare l’ascoltatore, lasciarsi bere dal suolo, dar vita a una nuova primavera.

Uggeri- tromba, batteria, field recordings – è qui accompagnato dal piano di Francesco Giannico, dalla chitarra di Luca Mauri e dai campionamenti di violoncello curati da Andrea Serrapiglio. Le sei tracce, altrettante tappe di un unico coeso percorso sonoro, sono pervase da un tenue impressionismo e da una costante tensione, sempre sul punto di risolversi: ambient per innevati paesaggi interiori, dove l’udito diviene il senso privilegiato nel tentativo di gettare un ponte tra i sentimenti umani e l’incommensurabilità della natura.

Nelle atmosfere sospese e glaciali di Ground Frost Breeding, s’inseriscono reiterate note di pianoforte. Il carillon di Calaverna si accompagna a tromba disorientante, archi offuscanti, chitarra alla codeina. Icy Leaves stempera la tensione con un lirismo relativamente compatto e rotondo. In Morning Frost, il violino di Franz Krostopovic volteggia su un tappeto di corde pizzicate. Cold Air picchia sui tasti per liberare l’acqua dall’abbraccio imprigionante del gelo, permettendole così di dispendersi in mille rivoli. Melt, vicina al post-rock, è il momento più deciso nel tastare il polso del paesaggio.

Prendetevi un po’ di tempo, magari la mattina presto, d’inverno. Sedetevi davanti alla finestra e mettetevi in attesa. Qualcosa sta per accadere. Sotto l’apparente inattività, cova il risveglio dei sensi. La dolce neve ci dice che, stavolta, sorgerà un aprile meno crudele.

[box title=”Matteo Uggeri – Luca Mauri – Francesco Giannico – Pagetos (Boring Machines, 2012)” color=”#5C0820″]

 Pagetos su Boring Machines

Tracklist:

Ground Frost Breeding | Calaverna | Icy Leaves | Morning Frost | Cold Air | Melt [/box]

 

 

Jacopo Golisano
Jacopo Golisano
Jacopo Golisano, classe 1986. Studia Filosofia e consegue la laurea triennale con una tesi su Alexis de Tocqueville. Diventa pubblicista. Appassionato di cinema, musica, letteratura, sempre alla ricerca di nuovi stimoli.

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img