venerdì, Dicembre 4, 2020

Philippe Petit – Extraordinary Tales of A Lemon Girl – Trilogy – Chapter I: Oneiric Rings on Grey Velvet (Aagoo Records, 2012)

L’interesse di Philippe Petit per il mondo delle colonne sonore è storia vecchia almeno quanto la sua discografia, costantemente proiettata verso una ricontestualizzazione del patrimonio tra la musica colta e quella scritta per il cinema; questa nuova trilogia annunciata muove dal surrealismo visivo di Lewis Carroll per tradursi in un recupero sonoro di materiali tematici e timbrici prelevati da numerose tradizioni. Tra strumenti “virtuali”, pattern ritmici e l’utilizzo di un Cymbalum modificato, Petit assembla detriti del ventesimo secolo da Hermann, Sibelius, Bernstein, Berlioz passando per alcune evocazioni proto-elettroniche che ricordano l’esperienza di Gino Marinuzzi Jr. e trasforma il tutto in un’esperienza ciclica e spettrale dal fascino perverso. Diviso in otto movimenti, questo primo capitolo di Extraordinary Tales of A lemon Girl tende progressivamente a creare un senso di crescente disagio nell’ascoltatore, con una sezione centrale che integra addirittura (almeno così ci è sembrato) l’orgasmo di Edda Dell’orso in Autostop Rosso Sangue di Morricone in un delirante uso di sonorità tra organico e inorganico molto vicino all’esperienza più estrema di Matmos. Non disdegnando affatto i suoni di un’elettronica più triviale, da Carpenter alle colonne sonore dei B Movies anni ’80 (quelle per i film di Lustig e le prime cose di Carter Burwell tanto per citare i due esempi più tipici) Petit sembra aver capito alla perfezione quel senso di malessere che era presente nel patrimonio sommerso della musica (soprattutto Italiana) per il cinema, un buco nero di sperimentazione quasi rituale, minaccia nascosta e puntata su tutta la tradizione colta del ‘900 scolastico.

Philippe Petit in rete

Silvano Piombini
Da piccolo mi chiamavano "Piombo", per via del mio cognome non così comune ma ho vissuto una vita tutt'altro che pesante; per vivere vendo pesce fresco nei piccoli mercati rionali e mi piace da morire sporcarmi le mani.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

L’unica oltre l’amore. Valentina Galluccio per Giovanni Truppi: l’intervista

Valentina Galluccio, giovane illustratrice di talento, ha da poco realizzato il videoclip di "L'unica oltre l'amore" per Giovanni Truppi. L'abbiamo intervistata in esclusiva

Maurizio Marsico: The Sunny Side of the Dark Side, la raccolta Spittle Records

The Sunny Side of the Dark Side, splendida raccolta Spittle Records dedicata al genio di Maurizio Marsico. Personaggio proteiforme, autore di colonne sonore, architetto sussurrante, sperimentatore ludico, Post e Neo-Modern, veni, video, vici e molto altro

The Pop Group: Mad Truth, il video diretto da Asia Argento

Asia Argento dirige "Mad Truth" video per il primo singolo tratto da "Citizen Zombie", il nuovo album di The Pop Group

Chrome Canyon, il video di Cosmic love prende in prestito immagini da “il tagliaerbe”

Ep di debutto per Chrome Canyon accompagnato da un video realizzato con alcuni footage da "il tagliaerbe"

L’amo – Stupida: il video di Emilio Costa

Emilio costa gira il nuovo video per L'amo: Stupida

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015