venerdì, Settembre 25, 2020

The Walkmen, Lisbon (Fat Possum, 2010)

Eccoci di nuovo faccia a faccia con i The Walkmen, gruppo della scena Rock indipendente Americano che si appresta a sfornarci il loro sesto sigillo, Lisbon (N.D.R. a due anni di distanza dal notevole You & Me). Quando dal cilindro hai estratto un lavoro come Bows + Arrows senza mai ripeterne la qualità e il successo, viene da storcere il naso e atteggiarsi un po’ prevenuti nei riguardi di un eminente uscita discografica. In questo specifico caso mossa sbagliata direi. Staccati, finalmente, da ogni probabile riferimento ai “parenti” The Strokes, i ragazzi catapultano dodici brani che paiono il frutto di una miscela combinata perfettamente. Se da un lato in Angela Surf city ci rimandano a sonorità californiane passate, un istante dopo in Blue as your blood sembra di cavalcare il finger picking di Johnny Cash rivisitato in chiave moderna. In Stranded ci si immerge invece nella classica atmosfera da parata cittadina di borgo statunitense , con trombe risuonate a perdifiato e tamburi celebrativi fusi al cantato quasi innico dal leader Hamilton Leithauser che mette in dote attitudini canore e compositive che in passato forse non erano emerse così nitidamente. L’unico tratto incupito di questo intero operato è riscontrabile in All my great design, dove emerge uno spaccato nostalgico assolutamente unico, in un quadro fresco e dinamico. Molto attinente ai magistrali suoni di Jeff Buckley invece Torch Song, che, manco a dirlo, si concretizzano e fondono alle risonanze dell’ispiratore per eccellenza Leonard Cohen in While i shovel the snow . Riepilogando la struttura di Lisbon appare ben formulata e coerente, sicuramente da considerarsi una svolta definitiva per i cinque originari di Washington. Si consolida chiaramente che vi è molto di più del semplice ricercare qualcosa di perso nel tempo, c’è sicuramente il volere collettivo di scrollarsi dalle spalle un altalenante vena compositiva, in questo, la maturità ha di certo aiutato i The Walkmen nell’intento. Da sentire.

Paolo Pavone
Paolo Pavone
Paolo Pavone Vive, nasce, e cresce fra le risaie del nord italia, salvo una lunga parentesi nel regno unito. Torna per occuparsi, di giorno dell' arte e del design e di notte di musica e scrittura.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Il Mei e i videoclip ai tempi del #coronavirus – l’italia rossa dei videoclip fatti in casa

Il Mei seleziona quattro videoclip al giorno del panorama indipendente italiano, un'iniziativa che consiglia, puntata dopo puntata, una playlist possibile tra video e artisti emergenti. Nel primo numero Maria Mazzotta, Eleonora Bordonaro, Buva, Grace N Kaos e le regie di Balto, Stefano Buda, Roberto Biadi e Andrea Artosi di studioartax

Rolo Tomassi – Party Wounds, il video

Charlotte Knight dirige il nuovo video per Rolo Tomassi, Party Wounds

I migliori video musicali di Maggio 2014

Primo di una serie di articoli periodici sui migliori video musicali del mese visti, selezionati e recensiti per voi dalla redazione di indie-eye

Band Bunker Club: Il giorno che tutto cambierà – il video in esclusiva

Band Bunker Club, in attesa dell'album d'esordio previsto per il 28 aprile prossimo, in esclusiva lancio e in anteprima per l'Italia il video di "il giorno che tutto cambierà"

Bruce Soord – “All this will be yours”, il video di George Laycock

Elegia londinese oscura e dolente quella diretta da George Laycock per Bruce Soord. Il video di "All this will be yours"

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015