mercoledì, Dicembre 7, 2022

Port Of Souls – The Life And The Damage Done (Badman Records, 2011)

Desperate garage punk. Milano non è una città per vecchi: come nelle altre grandi metropoli italiane (pensiamo alla scena punk capitolina), l’alienazione e la violenza prodotte generano fiori malvagi con cui è un piacere avvelenarsi. Dopo The Doggs, ecco un altro manipolo di delinquenti urbani ben intenzionati a far sanguinare le orecchie ai pochi (ahimè) fortunati che si accatteranno questo 7” di tre brani appena uscito per i tipi di Badman Records, etichetta rock’n’roll come poche. I Port Of Souls in realtà non sono dei novellini: il chitarrista Andrea Valentini ha militato in numerose bands (una su tutte, i Reverends) ed in un mondo più giusto non avrebbe bisogno di presentazioni. Ed infatti non le facciamo ed andiamo diretti al sodo, giacchè The Life And The Damage Done brucia veloce come una sigaretta nelle mani di un tossico, grazie al suo incrocio annichilente tra Stooges e Gun Club, con l’ugola scartavetrata e feroce di Hugo Bandannas che rantola su basi rock’n’roll lanciate a tutta velocità verso il caos. Rock’n’roll, vero, ma qui non si balla e non si ride: è musica tosta, disperata e soffocante, con una notevole affinità concettuale con il primo hardcore americano degli anni ’80. Lick My Pick – che apre il lato B –  è la summa del suono POS: un boogie devastato e devastante che non lascia prigionieri. Se vi piace il punk ed il garage più selvatico e rumoroso, fate vostro questo dischetto. E sperate nel 33 giri.
Il disegno in copertina è opera di Simone Lucciola

Denis Prinzio
Denis Prinzio
Denis Prinzio è bassista di numerose band underground ora in congedo temporaneo, scribacchino di cose musicali per sincera passione, la sua missione è scoprire artisti che lo facciano star bene.

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img