martedì, Settembre 22, 2020

A Dog to a Rabbit – A Dog to a Rabbit (Lady Lovely, 2010)

L’etichetta torinese Lady Lovely ci propone un altro esordio dopo Betzy, già recensito su Indie-Eye da questa parte, ovvero quello del trio fiorentino A Dog to a Rabbit, dedito a un rock sintetico e immediato, ma ricco di particolarità. Le undici tracce di questo debutto attingono a piene mani da molte fonti, ad esempio dai Pearl Jam degli esordi e dai Queens of the Stone Age, ma anche dal britpop che alla fine dei ’90 si apprestava a aprire le porte al nuovo indie rock anglosassone; infatti una connessione forte è con certe sonorità dei Blur post punk della maturità, di B.L.U.R.E.M.I. e Bugman per intenderci. Queste influenze vengono efficacemente fatte proprie dal gruppo, soprattutto grazie all’essenzialità del terzetto basso-chitarra-batteria, che non li esonera però dal costruire architetture melodiche convincenti nello stile dei maestri assoluti Television. La preparazione musicale e tecnica viene usata per costruire impalcature su tempi alternativi al quattro quarti, e lo stile ci guadagna in personalità. Tuttavia non sempre gli episodi sono convincenti: l’omogeneità del suono alla lunga può stancare, fortunatamente brani come la carnevalesca 4 Rules e la desertica Like a Play salvano dalla monotonia. Gli A Dog to a Rabbit a questa prova strappano una degna sufficienza, ma considerando le loro doti possono fare molto di più e riuscire a evitare il pericolo del possibile sbadiglio di metà disco.

Elia Billero
Elia Billero
Elia Billero vive vicino Pisa, è laureato in Scienze Politiche (indirizzo Comunicazione Media e Giornalismo), scrive di dischi e concerti per Indie-eye e gestisce altri siti.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

XXXTENTACION – Bad: il videoclip d’animazione di Tristan Zammit

Tristan Zammit è un vero talento. Abbacinato dalla scena rap degli anni 90, ne traduce l'essenza in piccole opere di animazione che sfruttano l'evoluzione dalla flash animation alle motion graphics, traducendo suono e testi in un segno pulsante. Il video di "Bad" realizzato per XXXTENTACION

Christina Aguilera – Accelerate – il video di Zoey Grossman

La notevole Zoey Grossman, fotografa di splendidi ritratti femminili destinati al consumo della moda, realizza il nuovo videoclip per Christina Aguilera: Acelerate.

Richard Dawson – Dead Dog in an Alleyway il video diretto da Ewan Jones Morris

Il talentuoso Ewan Jones Morris, autore di animazioni non convenzionali, realizza il nuovo video per Richard Dawson, tratto dal suo album "2020". Dead Dog in an Alleyway

I migliori video musicali di Maggio 2014

Primo di una serie di articoli periodici sui migliori video musicali del mese visti, selezionati e recensiti per voi dalla redazione di indie-eye

Leda – Pulviscolo, il video diretto da Caos Crew

Pulviscolo. Nuovo video dei Leda diretto da Caos Crew

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015