venerdì, Gennaio 27, 2023

A Whisper In The Noise – To Forget (Exileonmainstream, 2012)

Cosa produce un gruppo che ha come punti di riferimento Bob Dylan, Arvo Pärt, Roger Waters, Philip Glass? Risposta: la musica dei A Whisper In The Noise, progetto fondato nel 2002 da West Thordson. Con To Forget – concepito nella fattoria-studio dove Thordson si era ritirato dopo l’uscita del precedente Dry land, prodotto dal guru Steve Albini – la band  coniuga una meditativa oscurità con impressionistici rimandi alla malinconica purezza del mondo rurale. Questo lavoro, inoltre, vede il ritorno di Sonja Larson, violinista e cantante, già membro del gruppo dal 2003 al 2006 e in seguito sostituita da Hannah Murray.

La marea montante della title track vive di archi in tensione e delicati tocchi di xilofono. L’atmosferico carillon di Black Shroud e il paesaggio dipinto ad acquarello di A Sea Estranging Us, simile a un Robert Wyatt post-impressionista, ci traghettano verso la rassicurante placenta sonora di All My. Sad, Sad Song è un duetto tra il Neil Young di Harvest ed Elizabeth Fraser. In Every Blade Of Grass, che mette in campo echi e riverberi, fanno capolino i Low, mentre Maya’s Song è composta di poche, ovattate note di piano. Your Hand (forse, il pezzo dove il gruppo esprime al meglio le proprie potenzialità) si sposta verso un minimalismo cameristico su cui poggia la voce della Larson. Of This Sorrow è una più convenzionale ballata pianistica.

L’intento del disco è certamente raggiunto, grazie anche a una produzione azzeccata, che permette di restituire tutte le sfumature di questo “orchestral-garage-rock”, supremo interprete di un’avvolgente tristezza cosmica. E’ comunque importante tenere presente che l’opera non si distacca mai da un’insistita ricerca di assoluto, che può affascinare quanto risultare pedante e pretenziosa. Detto fuori dai denti, l’effetto melassa è dietro l’angolo: questa musica non è né per tutti, né per tutte le stagioni. L’ascolto è consigliato soltanto a chi apprezza questo genere di esperienza estetica o, almeno, è positivamente predisposto dal punto di vista emotivo.

[box title=”A Whisper In The Noise – To Forget (Exileonmainstream, 2012)” color=”#5C0820″]

A whisper in the noise su myspace

 

Tracklist:

To Forget|  Black Shroud| A Sea Estranging Us | All My| Sad, Sad Song | Every Blade Of Grass | Maya’s Song | Your Hand | Of This Sorrow [/box]

Jacopo Golisano
Jacopo Golisano
Jacopo Golisano, classe 1986. Studia Filosofia e consegue la laurea triennale con una tesi su Alexis de Tocqueville. Diventa pubblicista. Appassionato di cinema, musica, letteratura, sempre alla ricerca di nuovi stimoli.

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img