giovedì, Ottobre 29, 2020

Los Campesinos! – We are beautiful, we are doomed (Universal – Cooperative Music – 2008)

A soli 6 mesi dall’uscita di “Hold On Now, Youngster…” i gallesi Los Campesinos! si ripresentano nei negozi di dischi con un nuovo album, “We Are Beatiful, We Are Doomed”. Come specificato da loro stessi all’annuncio di questa release, non si tratta di una raccolta di b-sides o di remix per sfruttare l’onda del successo del precedente lavoro, bensì di solo e soltanto nuove canzoni, scritte per l’occasione.
Canzoni che dimostrano, oltre a una prolificità superiore alla media, dati i brevi tempi di realizzazione, una veloce crescita per il gruppo, capace di fare un ulteriore salto qualitativo rispetto al debutto di inizio anno.
Gli ingredienti di base sono più o meno gli stessi dell’esordio, ma con sicuramente maggior personalità, sicurezza nei propri mezzi e voglia di ampliare i propri orizzonti. Su coordinate “classiche” per i gallesi è il primo brano, “Ways To Make It Through The Wall”, sintesi iperenergetica di Architecture In Helsinki (anche nel cantato) e indie britannico. Ci si immerge invece in un godibile alternarsi tra twee e momenti quasi noise nella seguente “Miserabilia”, prima della title-track, annunciata da un giro di tastiere irresistibile che ritorna lungo tutto il brano, interrompendo le strofe semi-parlate. Dopo il breve intermezzo “Between An Erupting Earth And An Exploding Sky”, niente più che un esperimento verso l’elettronica, arriva “You’ll Need Those Fingers For Crossing”, che parte come ballata folk con un importante ruolo dato al violino per poi aumentare di intensità lasciando spazio a intermezzi strumentali che potrebbero richiamare gli ultimi Sonic Youth; in definitiva, i 5 minuti più interessanti dell’album. Ritorno a ritmi saltellanti per l’accoppiata formata da “It’s Never That Easy Though, Is It? (Song For The Other Kurt)” e “The End Of The Asterisk”, che scivola via veloce e piacevole, senza però impressionare molto. In “Documented Minor Emotional Breakdown #1” domina invece una chitarra tra Pavement e Strokes, che va ad amalgamarsi con tastiere e cori twee; anche questo brano dimostrazione di varietà e di crescita, di cui è esempio lampante anche “Heart Swells/Pacific Daylight Time”, che in soli 2 minuti e mezzo si muove prima tra atmosfere quasi post-rock, poi su arpeggi di chitarra acustica. Ultimo brano, “All Your Kayfabe Friends”, che sembra chiudere un circolo con il primo: anche in questo caso siamo di fronte a una melodia trascinante, tra handclapping, tastiere e violino costantemente in primo piano, inserti di cori nel ritornello, il tutto miscelato perfettamente.
Sicuramente una buona prova quella dei gallesi, che sembrano rispondere anche in questo caso alle attese, evitando così di diventare una delle tante meteore partorite dal mercato indie inglese e dall’NME.

Fabio Pozzi
Fabio Pozzi
Fabio Pozzi, classe 1984, sopravvive alla Brianza velenosa rifugiandosi nella musica. Già che c'è inizia pure a scrivere di concerti e dischi, dapprima in solitaria nella blogosfera, poi approdando a Indie-Eye e su un paio di altri siti.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Videoclip: testo, segno, movimento e ritmo. Animazione e promozione musicale

I Fratelli Fleischer e Leon Schlesinger. Song Car-tunes, Spooney Melodies, Screen Songs e Talkartoons. Musica, performance, promozione.

Freak, il nuovo video di Erika Errante per Drive Me Dead

Il nuovo video di Erika Errante per Drive Me Dead

Steve, going underground. Il ritorno di Steve Barron: Il video di “You” per Field Trip To The Moon

Steve Barron, l'autore di mitici video musicali come Don't you want me degli Human League, Take on Me degli a-ha, Money for Nothing dei Dire Straits torna con una nuova clip diretta per i Field Trip To The Moon. "You", l'approfondimento

Lessons -Tempest ep: da Helsinki a Berlino una new entry in casa Sinnbus

Lessons, straordinaria new entry nel roster della berlinese Sinnbus.

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015