sabato, Settembre 26, 2020

Nest, il nuovo album

nest.jpgNest è il nome di una band dal suono emotivo e sperimentale stanziata a firenze, la loro prima release, Drifting, è stata pubblicata dall’ottima Urtovox nel 2002 e ha ricevuto un eccellente consenso da parte della stampa specializzata, compresa l’inclusione in una delle compilation di Rocksound. Per Drifting si sono fatti i nomi di Codeine, June of 44, Dirty three, patrimonio indubbiamente utilizzato dalla band ma con la capacità di inventarsi una deriva assolutamente originale verso quella psichedelia anti-vintage che può riferirsi ora agli episodi più oscuri della new wave eighties, come all’entropia sonora dei Gastr del Sol nella versione più satura e orchestrata. Che il suono di nest dischiuda una qualità cinematica molto forte è dimostrato dall’utilizzo di una delle più belle tracce di Drifting che Antonio Bellia ha sfruttato come soundtrack insieme ad un brano strumentale della band, per Ore d’aria, il suo documentario sulla vita di Silvia Baraldini dove figuravano tracce di PGR, CSI e GoodMorningboy. Spiace davvero che il secondo episodio della band, registrato da pochi mesi negli studi di Alpha Dept. Recording studios, sia ancora in cerca di una collocazione distributiva; segno di semplice disattenzione, oppure dello stato di salute truccato di alcune indie-labels italiane che si propongono con il travestimento di una promozione adulta per sciorinare un catalogo di ormoni adolescenziali? Per fare il nome di un cervello in fuga, Paride Lanciani e i suoi Instrumental Quarter (di cui avevamo parlato da questa parte) gioca da tempo le sue carte altrove, ci si augura non debba essere una costante per chi propone un certo tipo di musica, fuori dal “layout” di tendenza made in italy, sottoposto a repentine revisioni anche da parte della stampa specializzata. Si obbietterà che è storia vecchia e che capita a moltissime band dopo l’album di debutto; purtroppo in Italia capita troppo spesso. Indie-eye ha avuto l’opportunità di ascoltare il nuovo lavoro di Nest; alla consueta line-up composta da Giovanni chessa, Luca Petrarchi, Riccardo Dugini, Nicola Amoja coadiuvati dal violoncello di Francesco Dillon, si è aggiunta la voce vibrante e cristallina di Eva Bruschi in alcune tracce. L’album è stato missato da Giacomo Fiorenza e Francesco Donadello all’Alpha Dept di Bologna. Un’occasione per vedere i Nest dal vivo si presenterà il 20 aprile al Klyk di Firenze.

Michele Faggi
Michele Faggi
Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Io sono gli Oga Magoga, il docufilm di Pietro Lorenzini in esclusiva su indie-eye: Un furgone, una band, la provincia e un’orchestra.

Per realizzare "Apollineo/Dionisiaco" i senesi Oga Magoga hanno allestito un vero e proprio "Magic Bus". La meta non era l'India e il trascendente, ma l'immanenza della provincia Toscana. A bordo di un Furgone allestito come studio mobile, sono andati alla ricerca delle filarmoniche di paese e di alcuni musicisti occasionali, per includere un'orchestra nelle registrazioni. Se non puoi disporre di George Martin, te lo devi sognare. "Io sono Oga Magoga" è il documentario di 40 minuti realizzato da Pietro Lorenzini con una reflex, al seguito degli Oga Magoga durante le scorribande sull'appennino Tosco-Romagnolo. Indie-eye lo presenta in esclusiva assoluta.

Corinne Bailey Rae ‘Been To The Moon’ – il video di Favourite Colour Black

Il ritorno di Corinne Bailey Rae con 'Been To The Moon', videoclip diretto da Chris Turner, aka Favourite Colour Black

Slaves – Girl fight: Chris Hugall dirige il primo videoclip per instagram

Il londinese Chris Hugall realizza il primo videoclip girato per instagram

Copycat Club – Ganz Berlin: il video di Riccardo Torresi

Riccardo Torresi, artista mediale stanziato a Berlino, realizza un bel videoclip di animazione per il progetto Copycat Club.

Cyborg ZERO – HEYHEYHEYAHAHAH: In esclusiva il video di Erika Errante e Pierfrancesco Del Seppia

Punk'n'roll selvaggio e devastante quello di Cyborg ZERO. HEYHEYHEYAHAHAH anticipa l'album solista dell'ex chitarrista e voce dei The Cyborgs. La furia è quella delle origini e per dimostrarvelo, Cyborg ZERO ci ha donato in esclusiva assoluta il video di HEYHEYHEYAHAHAH girato e diretto da Erika Errante insieme a Pierfrancesco Del Seppia al NOF Club di Firenze. Tra palco e pit crollano tutte le barriere. Roccarolla!!!!

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015