domenica, Settembre 20, 2020

Numero 6 – Dio c’è (Urtovox/ Audioglobe – 2012)

Con Dio c’è, i Numero 6Michele Mezzala Bitossi, autore di tutte le canzoni, Andrea Calcagno, Pietro Bosio, Federico Lagomarsino, Tristan Martinelli, Stefano Piccardo – realizzano, con esiti alterni, il loro disco più pop. Il gruppo genovese prova a suscitare empatia nell’ascoltatore attraverso testi che parlano con semplicità (forse eccessiva) del quotidiano, cori pastosi, arrangiamenti che, in particolare nella title track e in Domatore di coglioni, riportano alla mente gli 883. Mi arrendo e, soprattutto, il singolo Fa ridere indovinano il ritornello che rimane appiccicato alle dita. Azzeccata anche l’ospitata di Colapesce (Lorenzo Urciullo) in Un mare, appesantita però da un eccesso di archi. Episodi come Scappa via, Crash, Storia precaria, dall’andamento ska, Low cost e la lambiccata A chi è infallibile evidenziano i limiti del disco: passano restando in superfice, prive della zampata necessaria a imprimere una melodia nel cuore e nella mente. La vita sbrana e Sessantasei rimandano, anche nell’immaginario evocato dai testi, al già citato Max Pezzali: “Sei qui con me/ Mi scaldi come il riff di Jumping Jack flash/ e te la ghigni proprio come il buon Keith”. In generale, Dio c’è appare musicalmente più monocorde rispetto alle prove passate del gruppo, come I Love You Fortissimo, e spesso non basta buttare nel frullatore Fabri Fibra e Jay Z per descrivere il nostro presente. Tra le sette di indierockers snob e le prescindibili radiofonie da viaggio in autostrada, ci sarebbe un’ampia terra da colonizzare, ma i Numero 6 appaiono spaesati e le loro canzoni– soffocate da una veste sonora spesso inadeguata – finiscono per essere troppo leggere, incapaci sia di emozionare, sia di divertire fino in fondo (era questo uno degli scopi, no?). Peccato.

 

Jacopo Golisano
Jacopo Golisano
Jacopo Golisano, classe 1986. Studia Filosofia e consegue la laurea triennale con una tesi su Alexis de Tocqueville. Diventa pubblicista. Appassionato di cinema, musica, letteratura, sempre alla ricerca di nuovi stimoli.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

The Bird Catcher, il nuovo video di Cam Archer per Mick Turner: una grande Karen Black

Cam Archer realizza il nuovo video per Mick Turner con una splendida performance di Karen Black registrata pochi anni fa.

Edward Sharpe and the Magnetic Zeros – No Love Like Yours: il video di Olivia Wilde

L'attrice Olivia Wilde realizza con un Iphone 6 il video per Edward Sharpe and the Magnetic Zeros, No Love Like Yours

Adrian Belew – il videoclip di “Big Electric Cat”: tra video e arte (1982)

Big Electric Cat, un piccolo capolavoro di videoarte datato 1982. Il video venne realizzato per Adrian Belew, già nei King Crimson e chitarrista per Bowie in "Lodger"

Stefano Poletti – Videomaker around the world. Quinto episodio in esclusiva su indie-eye

Stefano Poletti, noto videomaker italiano racconta il suo lavoro con questo originale format

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015