lunedì, Settembre 28, 2020

Sick Tamburo- A.I.U.T.O. (Tempesta dischi, 2011)

I Sick Tamburo sono Gian Maria Accusani (“Mr man”)  alla chitarra e voce, Elisabetta Imelio (“Boom girl”) alla voce (rispettivamente leader e bassista dei Prozac +), Doc Eye alla batteria e String Face al basso. Il gruppo di Pordenone, nato nel 2009 dalle ceneri dei Prozac + (sebbene il progetto, stando alle parole di Gian Maria, non sia stato accantonato), ha pubblicato nel novembre del 2009 un album omonimo e nel 2011 A.I.U.T.O., la loro seconda fatica.

A.I.U.T.O., acronimo di Altamente Irritanti Umane Tecniche Ossessive, si discosta subito dalle sonorità del primo disco. O meglio, mantiene le caratteristiche tipiche dei Sick Tamburo (tensione monocorde, ripetizione al limite della paranoia di parole e suoni) alle quali aggiunge giri melodici nuovi e soprattutto una maggiore espressività nei testi. Le liriche non sono più secche e ridotte all’osso ma si sviluppano lungo linee melodiche più pacate e meno irruente rispetto al primo cd. Le tematiche sono sempre importanti e profonde. L’album parla dell’uomo del duemila, un uomo autolesionista e vittima di un sistema soffocante. Il nuovo millennio è pieno di amore, rabbia adolescenziale e reazioni violente: in Magra viene trattato il tema dell’anoressia, Si muore di AIDS nel 2023 butta sul piatto una piaga ancora presente in ogni parte del mondo (“si muore in ogni stato / se ti fai o non ti fai”). Televisione è pericolosa sottolinea l’influenza del mezzo sulla società, simbolo del controllo da parte del potere politico, mentre La mia stanza potrebbe essere presa a inno da quegli adolescenti che vorrebbero urlare in faccia ai propri genitori “prova a entrare nella mia stanza”. Aiuto tamburo, l’ultima traccia, è il coerente grido disperato d’attenzione di un uomo, ormai stufo di respirare e assorbire frustrazione e veleno dalla società. Il suono, come detto, è una delle piacevoli sorprese del cd. Sin dalle prime due tracce (In fondo al mare e La mia stanza) si avverte meno scandito il battito ruvido della drum machine, sostituito da accompagnamenti elettronici più levigati. E so che sai che un giorno, traccia uscita anche come singolo, resta sospesa verso un finale esplosivo che si fa attendere ma non si concretizza. La canzone del rumore è l’unica a mantenere  la minimalità dei primi Tamburo. Le sonorità spaziano fra post grunge, elettronica (La danza), drumming marziali (Magra) e suoni alternative rock, il tutto inglobato all’interno di un’intelaiatura musicale di ampio respiro.  I Sick Tamburo adottano varie soluzioni per rendere il loro lavoro più interessante e variegato: dal vibrafono in La mia Stanza alla bella pensata di alternare e intrecciare  alla voce Elisabetta e Gian Maria. Il risultato è una dinamicità creativa e musicale mancante nel primo disco. A.I.U.T.O. è un lavoro interessante, forte e palpabile. Un songwriting maturo e articolato si accosta a linee melodiche chiare e raffinate, senza per questo perdere le sonorità Sick, tanto care ai fan dei Tamburo. Insomma una bella e piacevole  sorpresa che fa ben sperare per i prossimi lavori della band.

Andrea Quadroni
Andrea Quadroni
Andrea Quadroni, 27 anni, millanta origini austriache e un passato da suonatore di basso. Nato a Como, vive in un paesino alla periferia del mondo civile. Al liceo si pettinava con il sapone di Marsiglia, ha studiato tra Milano e Parigi e si è laureato da poco in storia. Scrive di musica, cura scrupolosamente i suoi baffi biondi-rossicci e ama ripetere con orgoglio “I saw Pulp live”.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

David Bowie, il nuovo video è Valentine’s Day

Il video di Valentine's Day, diretto da Indrani & Markus Klinko per David Bowie

Massive Attack – Unfinished Sympathy – David Lynch vs. Baillie Walsh vs. Dan Kneece: storia di un equivoco

Unfinished Sympathy, uno dei video più intensi degli anni '90, legato alla promozione di Blue Lines dei Massive Attack, da chi è stato diretto? Storia di un equivoco

Barriera – la città mi fa terrore: il videoclip e l’intervista in esclusiva su indie-eye

Il motivo per cui chi scrive canzoni ha cominciato a girarsi anche i videoclip è per trovare uno spazio in cui poter continuare a raccontare. Sono parole di Barriera, al secolo Valerio Casanova, di cui presentiamo in esclusiva lancio "La città mi fa terrore", terzo capitolo di una trilogia che si conclude qui su Indie-eye con un'intervista al suo autore. Tra paura e desiderio, indie-eye continua ad ospitare le uniche contaminazioni urbane possibili, chi non se ne è accorto non ci legge con attenzione oppure è un fascista

Jenny Lewis dirige Kristen Stewart, Brie Larson, Anne Hathaway e Tennessee Thomas nel suo nuovo video

Nuovo video per Jenny Lewis ad anticipare The Voyager, il nuovo full lenght della songwriter di Las Vegas. In "Just one of the guys" Jenny dirige gli amici: Kristen Stewart, Brie Larson, Anne Hathaway e Tennessee Thomas

DOG DAY – you won’t see me on sunday 3D – video

You Won't see me on sunday è uno dei video in rotazione tratti da Concentration, l'ultimo album dei Dog Day, tredici gemme di indie pop senza troppi compromessi...

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015