sabato, Settembre 26, 2020

The Wave Pictures – instant coffee baby – (Moshi Moshi – Cooperative Music 2008)

Trio proveniente dal Leicestershire, attivo da una decina d’anni, i Wave Pictures sembrano invece una delle tante meteore emerse dal mondo musicale indipendente inglese negli ultimi anni, sempre più parco di proposte realmente interessanti. Si fa presto e dire Velvet Underground, Television, Hefner, Jonathan Richman(!!) come si legge in una serie di recensioni copiaincolla; i tre, fatta tabula rasa di una manciata di influenze semplici come le analisi del sangue, licenziano il loro primo album per Moshi Moshi, con ben 13 brani quasi completamente privi di spunti degni di nota, risultando anzi in più di un’occasione decisamente fastidiosi, principalmente a causa della voce di David Tattersall, che può ricordare quella di Alec Ounsworth dei Clap Your Hands Say Yeah. In questo caso il canto stonato e sgraziato è però al servizio di pezzi molto meno ispirati ed energici rispetto a quelli dei newyorkesi.
Il canovaccio attorno a cui si muove la band britannica è più o meno sempre lo stesso: canzoni dal piglio pop sbilenco, con un ruolo di primo piano per il basso di Franic Rozicky e in chiusura qualche assolo di chitarra, di vaghe reminiscenze Dire Straits(!!!), dello stesso Tattersall. I risultati, come già detto, sono quasi sempre sotto la sufficienza. Il fondo lo si tocca con “We Come Alive”, con coretti stonati, handclapping e ritmi vagamente saltellanti che vanno a formare un incubo indie pop, e con la seguente “Kiss Me”, che nel ritornello non può che richiamare alla memoria gli Smiths, proponendo un confronto del tutto fuori luogo, ma soprattutto nel refrain di “Strange Fruit Or David” in cui si afferma A sculpture is a sculture, marmelade is marmelade, a sculpture of marmelade is a sculture, but it isn’t marmalade, rovinando così uno dei pezzi più ispirati del disco.
Tra gli altri brani, che spesso si trascinano stancamente verso la conclusione (soprattutto le ballate, come “Avocado Baby” o “Red Wine Teeth”). quelli salvabili e meritevoli di citazione sono il singolo “I Love You Like A Madman”, con sax e ritmi spensierati che rimandano agli Zutons, la title-track, con soluzioni melodiche più convincenti che fanno quasi passare in secondo piano la voce di Tattersall, e i momenti più rock’n’roll che emergono in “Friday Night In Loughborough”. Ma sono solo piccole gocce in un mare di noia e pochezza.

The wave pictures su myspace

Fabio Pozzi
Fabio Pozzi
Fabio Pozzi, classe 1984, sopravvive alla Brianza velenosa rifugiandosi nella musica. Già che c'è inizia pure a scrivere di concerti e dischi, dapprima in solitaria nella blogosfera, poi approdando a Indie-Eye e su un paio di altri siti.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Massimo Ruberti – Falling – ambient per viaggiatori statici: il video di Maximilian Urazov

La liquidità degli AIR, la mitteleuropa dei Kraftwerk, il calore tribale di Fela Kuti, ma soprattutto le colonne sonore immaginarie per "viaggiatori statici", memori della lezione di Brian Eno. Questa la musica del livornese Massimo Ruberti. Questa è Falling, accompagnata dal video del russo Maximilian Urazov, tra sci-fi e umanesimo.

Cesare Basile – Cirasa di Jinnaru: Il videoclip in anteprima esclusiva e l’intervista a Cesare Basile e Giovanni Tomaselli

"Cirasa di Jinnaru" è il nuovo estratto dall'ultimo album di Cesare Basile, lo splendido "U fujutu su nesci chi fa?", ma è anche un videoclip diretto dall'ottimo Giovanni Tomaselli, il secondo per questo album dopo "Cincu Pammi". Senza girarci troppo intorno è uno dei video italiani più belli degli ultimi anni. Lo presentiamo in anteprima esclusiva su Indie-eye Videoclip, con una doppia intervista a Cesare Basile e a Giovanni Tomaselli

Pharrell – Gust of Wind: il video diretto da Edgar Wright

Edgar Wright de "La notte dei morti dementi", "La fine del mondo" e "scott pilgrim"dirige il nuovo video di Pharrell, Gust of wind

Du Blonde – il video di Hunter

Du Blonde, il video di Hunter girato in super 8

Early Spings horses – Voyager’s trail – il videoclip in esclusiva

In esclusiva su indie-eye il video di Voyager's trail, dall'album di Early Spings horses

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015