domenica, Ottobre 25, 2020

Repubblica di Frigolandia: Festa della Liberazione dei Frigoriferi Intelligenti del 25 aprile 2007

Carissime cittadine e cittadini della Repubblica di Frigolandia,

frigolandia.jpgvi scrivo per invitarvi alla nostra Festa della Liberazione dei Frigoriferi Intelligenti del 25 aprile 2007, che quest’anno coincide con il Primo Anniversario della fondazione della Repubblica di Frigolandia , territorio libero dell’arte e della fantasia, prima repubblica marinara di montagna, luogo di medit/azione per chi non vuole perdersi in chiacchiere …
La festa, che vedrà la partecipazione di molti cittadini e amici musicisti e cineasti, fumettari e fumatori, artisti e artigiani, fachiri e coristi, macrobiotici e giocolieri… ha bisogno in primo luogo della vostra partecipazione . E’ infatti, come negli anni scorsi, la festa del nulla, poiché la festa è la vostra/nostra presenza,lo scambio di sorrisi e speranze, la nascita di progetti e il semplice far niente…
Per questo abbiamo conservato anche per l’edizione 2007 lo slogan della prima volta:portatevi tutto, non aspettatevi nulla.
Con l’occasione invito tutti coloro che non l’hanno già fatto a rinnovare il loro passaporto per l’anno 2007, o per le vie postali, con un versamente sul ccp n. 71802482, intestato a Associazione Repubblica di Frigolandia, Località La Colonia, 06030 Giano dell’Umbria (PG), o direttamente a Frigolandia il 25 aprile.
L’importanza decisiva di questi rinnovi, come di nuovi passaporti, è una diretta conseguenza della nostra autonomia e libertà, poiché la Repubblica di Frigolandia si regge esclusivamente sulle quote dei suoi cittadini, non è un’impresa pubblica, né tantomeno finanziata da soldi pubblici.
Questo non perché noi respingeremmo aiuti e sostegni (che anzi sollecitiamo…finora senza esito), ma perché tali aiuti, quando pure ci fossero, non dovrebbero mai essere decisivi, per non compromettere appunto la nostra autonomia e libertà di iniziativa.
Per far comprendere meglio le difficoltà quotidiane della nostra impresa, vi allego la nota informativa che, a norma di convenzione, abbiamo trasmesso al Comune di Giano dell’Umbria, nostro locatario. In essa risulta come i circa 200 cittadini attuali con le loro quote 2006 non sono riusciti neppure a coprire le spese di mantenimento tecnico di Frigolandia (che è nata e si è retta sul lavoro volontario di molti e i contributi straordinarissimi e irripetibili di alcuni dei suoi fondatori e animatori). Da ciò l’assoluta necessità, esaurita ogni riserva possibile, di avere un pieno rinnovo dei passaporti 2006 e una crescita della partecipazione alla nostra repubblica immaginaria.
Mi raccomando dunque: venite alla festa del 25 aprile e continuate a sostenere e partecipare al nostro sogno/progetto/realtà/speranza…

Un abbraccio affettuoso
Vincenzo Sparagna
Presidente della Repubblica di Frigolandia

di seguito:

a) nota informativa trasmessa al Comune di Giano dell’Umbria sulle attività nel 2006

b) programma di massima della festa del 25 aprile 2007

Breve nota informativa sulle attività di Frigolandia nel 2006

frigolandiamaivista.jpgTra le attività svolte da Frigolandia nel 2006, è bene ricordare preliminarmente le opere di miglioria, ristrutturazione e restauro delle strutture abitative sia all’interno che all’esterno.
Pur svolti in economia i lavori di restauro – al di là del loro valore artistico, che è difficilmente quantificabile – sono costati finora circa 30.000,00 Euro. Gli interventi hanno riguardato i tre edifici, tutti in stato di forte abbandono quando si è insediata Frigolandia, in particolare sono stati riparati i tetti parzialmente rotti o sfondati, sostituendo centinaia di tegole e alcune grondaie marce, sono anche stati riparati e ridipinti i muri, che si presentavano non solo su una tonalità orribile grigio topo, ma erano anche malmessi, con gli intonaci scrostati, numerose scritte oscene, svastiche ed altre porcherie segnate in nero da spray. Sono stati eseguiti anche alcuni interventi indispensabili negli spazi circostanti gli edifici, come la riparazione del muretto già cadente dietro la struttura principale, la sostituzione di due tettoie di pericoloso eternit all’amianto con tettoie di lamiera, la sistemazione della fontana e la pulizia del parco.
Va segnalata qui – per completezza – anche la spesa fissa, indispensabile per conservare aperta e in funzione la struttura in sé. Questa spesa, a parte l’affitto, ridotto nei primi due anni a tremila euro, è risultata di oltre 2.000,00 euro mensili (circa 25.000 all’anno) di sole bollette: acqua, luce, riscaldamento, piccole manutenzioni, connessione internet ecc.
Frigolandia è stata complessivamente visitata lungo tutto il 2006 da oltre mille e cinquecento persone tra soci/cittadini (circa 200) e amici, collaboratori, visitatori consapevoli e semplici curiosi. Di questi la maggioranza è venuta da “lontano”, ma non sono mancati anche numerosissimi cittadini, amiche e amici, soprattutto giovani, di Giano, Castel Ritaldi, Foligno, Spoleto, Perugia, Città di Castello, Umbertide ecc. Una parte assai piccola di coloro che si sono fermati per una o più notti ha trovato ospitalità nelle strutture abitative di Frigolandia, la maggioranza è stata invece alloggiata nel vicino camping La Pineta, in agriturismi e alberghi locali.
Il ritorno economico per il territorio, in termini di aumento del fatturato turistico, considerate le spese fatte negli alberghi, negli agriturismi, nei ristoranti, nei supermercati, nelle edicole, nei servizi, nei negozi, nei bar ecc. è stato considerevole ed è certamente destinato ad aumentare.
Naturalmente tutto questo è stato e continua ad essere possibile, perché Frigolandia, come indicato chiaramente nel suo progetto/programma, è la terra della ormai storica, e perfino “mitica” come ha scritto di recente la Repubblica, rivista Frigidaire (Frigo/landia), ovvero un luogo ideale, prima ancora che fisico, di incontro e confronto fra artisti, intellettuali, scrittori, pittori, artigiani, musicisti, politici, operai, pastori, professionisti, personaggi dello spettacolo ecc., tutti impegnati in una riflessione aperta e sincera sull’arte e la società contemporanea.
Nel 2006 è stato anche avviato il progetto-sogno della Jack London Hut, una istallazione lignea originale del maestro Luciano Biscarini (con altri collaboratori). Si tratta di un luogo di raccoglimento, meditazione e studio dedicato a Jack London, un minimuseo della letteratura e della fantasia, che vogliamo gemellare con la Jack London Hut che si trova a Oakland in California e che è la riproduzione fedele della capanna che l’avventuroso scrittore americano si costruì in Alaska.
Infine dall’aprile 2006 ad oggi, marzo 2007, sono stati pubblicati 3 numeri speciali di Frigidaire, dei quali uno, il 209, dedicato al concorso Ulivolio e gli altri due (208 e 210) a presentare e illustrare il progetto di Frigolandia. Questi numeri sono stati diffusi in 12.000 copie e sono stati letti (stima I.S.P.I.) da almeno 100.000 persone in tutta Italia.
Oltre le attività già dette, le iniziative culturali principali sono state:
1. La VI Festa della Liberazione dei Frigoriferi Intelligenti, inaugurazione ufficiale dei lavori per la realizzazione di Frigolandia, città immaginaria dell’arte malvista, il 25 aprile 2006. Alla festa hanno partecipato più di 600 persone, con numerosi stand e la presenza di varie personalità artistiche e culturali.

2. Nel giorni 1,2,3 luglio 2006 è stato festeggiato il 123esimo compleanno dello scrittore Franz Kafka con letture, proiezioni di documentari, dibattiti, laboratori artistici e meditazioni.

3. Dal 22 luglio al 7 agosto 2006 è stata realizzata la Prima Grande Fiera Internazionale dei Piccoli, con piccoli editori, piccoli scrittori, piccoli scienziati, piccoli artisti, provenienti dall’Umbria e dal resto d’Europa.

4. Dal 9 al 15 Settembre si sono svolte le prove del Festival Altrimondi 2007, dedicato alle fermentazioni filosofiche, artistiche e intellettuali del Brasile di oggi.

5. A ottobre due nostri autori, Giuseppe Palumbo e Filippo Scozzari, hanno tenuto una mostra ad Atene, organizzata dalla rivista gemella Babel, portando così Frigolandia in Grecia.

6. Il 25 novembre si è svolto il Concorso Ulivolio, visioni Maiviste dell’albero di Ulisse, in collaborazione con il Comune di Giano, che ha visto partecipare 103 opere provenienti dall’Umbria, dall’Italia, dalla Spagna, dalla Germania. In tale occasione il disegnatore Giuseppe Palumbo ha realizzato l’etichetta 2006 dell’olio extravergine monocultivar San Felice ed è stata allestita una sua mostra nelle sale del Comune.

7. Il 17 dicembre si è festeggiato il 236esimo compleanno del musicista Ludwig Van Beethoven con concerti, esecuzioni, meditazioni, dibattiti sul grande artista tedesco.

8. Il 24 dicembre si è aperto il Museo Storico di Biancaneve presso la Galleria Civica di Arte Moderna di Palazzo Collicola a Spoleto, nell’ambito dell’iniziativa le Stanze delle Fiabe che si è protratta con grande successo (circa 4.000 visitatori) fino al 19 febbraio.

9. Il 25 dicembre si è celebrato il 50esimo della morte del grande scrittore svizzero Robert Walser con letture, dibattiti e meditazioni.

10. Nel dicembre 2006 sono stati anche avviati contatti proficui con l’amico Francesco Rutelli e il Ministero dei Beni Culturali per ottenere ulteriori sostegni al nostro progetto.


Frigolandia, 16 marzo 2007


Vincenzo Sparagna

Presidente di Frigolandia

25 APRILE 2007: FESTA DELLA LIBERAZIONE A FRIGOLANDIA

Quasi ultimato il programma per la VII Festa della Liberazione dei Frigoriferi Intelligenti che si terrà nella giornata del 25 aprile prossimo, dal mattino al tramonto, nel Parco di Frigolandia, la repubblica dell’arte e della fantasia fondata un anno fa a Giano dell’Umbria, in Provincia di Perugia. La giornata sarà ricca di eventi con la presentazione di libri, concerti nella pineta, laboratori di giocoleria, fachiri che cammineranno sui vetri, giocatori di scacchi da sfidare, la realizzazione di un film collettivo colorato su pellicola 16 mm. che verrà proiettato al calar del sole, performance poetiche, giochi, incontri con artisti, dibattiti, teatro, letture nel bosco, visione di documentari e tanto altro. Più in dettaglio, saranno presenti tra gli altri Enrico Ghezzi che farà una performance filosofico teatrale immaginaria col videoartista Mario Pischedda, Elio Veltri che presenterà il suo libro Il Governo dei Conflitti edito da Longanesi, Grazia Francescato che presenterà il libro In viaggio con l’Arcangelo edito da Idea Libri, Vincino che presenterà il libro Il Male edito da Rizzoli, i fumettisti Ugo Delucchi, Filippo Scòzzari, Giuseppe Palumbo e Giovanni Bruzzo che incontreranno giovani disegnatori in cerca di consigli, gli editori Minimum Fax e Collettivo Malatempora con una bancarella di alcuni loro libri appositamente scelti per l’occasione, la rivista web democrazia e legalità con un banchetto informativo sulle malefatte del potere, la rivista A/P/ARTE di Mestre, la Rivista Pizzino di Palermo, la rivista Bianco D’Uovo di Ravello, la rivista Artico di Perugia, l’associazione Arcadia di Foligno che eseguirà libere performance di numeri di giocoleria e un piccolo laboratorio per bambini, l’artista Giuseppe Teobaldelli che proietterà un suo film disegno animato, l’associazione Cucinema di Genzano che proporrà un laboratorio di film collettivo colorato a mano in 16 mm e un laboratorio di diapositive dipinte che verranno proiettate col film all’imbrunire, l’associazione Oziosi.org che eseguirà un programma a sorpresa. La giornata sarà accompagnata anche da numerosi giovani musicisti umbri che eseguiranno miniconcerti nel bosco e dal Coro dei Minatori dell’Amiata che intonerà canti popolari del lavoro in miniera. Francesco Terenzio proietterà un suo documentario sulla famiglia patriarcale africana minacciata dal devastante protezionismo agricolo del nord del mondo. E’ prevista la visione del documentario Los Piojos de Evita, sull’urbanistica della povertà e sull’espansione delle villas miserias a Buenos Aires realizzato da Andrea Ruffini, Marco Sedda e Gianmarco Serra. L’Associazione degli Scacchi di Foligno manderà alcuni suoi componenti con scacchiere ed orologi per gli appassionati del gioco che potranno sfidarsi lungo tutto il pomeriggio. Sono in fase di definizione numerosi extra come letture poetiche presso il Casa Museo Nomade della Letteratura d’Avventura, più nota come Jack London Hut (situata nella zona nord del parco e immersa tra i pini), reading e incontri culturali presso il William Shakespeare Little Theatre decorato dal maestro Aldo Cappellini e creato in una radura ornata da una fontana di Ezio Passeri.
La festa è aperta a tutti coloro che amano la natura e l’arte.

Per informazioni: 0742 90570

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Health, we are water, il video diretto da Eric Wareheim

L'ultima fantasia video di Eric Wareheim è per We are the water degli Healt; estremo e gory, da non perdere

Tropicanal, Immanuel Casto come Chris Isaak

Immanuel casto, il suo Tropicanal è un omaggio a Wicked Game di Chris Isaak

Echo & The Bunnymen: i migliori videoclip della band di liverpool

Gli Echo and The Bunnymen arrivano in Italia a luglio per un'unica data a Rimini, presso la corte degli agostiniani. Occasione per ripercorrere brevemente discografia e soprattutto, videografia della band formatasi a Liverpool nel 1978

Grouper – i saw a ray, il video di Weston Currie

I Saw a Ray non è il primo video diretto da Weston Currie per il progetto di Liz Harris

Lucius – Turn it Around: il video di Mimi Cave

Optical Art, Nouvelle Vague, performing arts, danza, movimento; questo il mondo di Mimi Cave, la talentuosa videomaker che collabora anche con tUnE-yArDs. L'ultimo video si chiama Turn it Around ed è stato realizzato per "Lucius"

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015