giovedì, Ottobre 1, 2020

Beyoncé, live @ Mediolanum Forum, Assago, 18 maggio 2013

beyonce-mrs-carter-tourNegli ultimi tempi mi son trovato a dover spiegare più volte, a diverse persone, la mia entusiasta partecipazione al concerto di Beyoncé. Mi trovavo sempre davanti alle solite accuse non circostanziate e dovute più che altro ad assoluta ignoranza e ad una somma di pregiudizi figli dell’alternativismo liceale, che purtroppo molti non riescono a superare, finendo poi a votare PD, a pensare che i Muse siano geniali, a spendere più di 30 euro per vedere gli Ska-P sventolare gli stessi slogan di 15 anni fa e magari pure ad ascoltare Fiorella Mannoia credendo che sia un bardo della sinistra e del femminismo. Oppure a credere che i Queen o i Kiss fossero molto meglio della Knowles, perché suonavano “davvero” e usavano le chitarre, quando invece erano ben più paraculi, commerciali e disimpegnati.
Ora, dopo il concerto al Forum di Assago, sono felicissimo di aver tirato dritto per la mia strada e di aver assistito ad uno show di livello veramente altissimo, prima di tutto dal punto di vista musicale. Difficile infatti oggi trovare una serie di canzoni così ben scritte, capaci di unire la perfezione pop ad un recupero filologico della tradizione black, per di più cantate sempre in modo più che degno (forse con qualche calo fisiologico verso il finale e nei momenti più verso il rap) e suonate da una band tutta al femminile davvero affiatata, in cui merita in particolare una citazione la batterista Nikki Glaspie, una vera e propria furia funky.
È quindi la musica la base su cui viene costruito tutto lo show, come insegnava il Godfather of Soul James Brown, che poi ci aggiungeva tutta la sua carica e le sue qualità di performer ed entertainer, che è ciò che fa anche Beyoncé. Mrs. Carter si dona infatti totalmente al suo pubblico, fin dal primo brano Run The World (Girls) (a proposito di femminismo reale nel mondo reale), che fa ballare tutto il Forum con la sua ritmica serrata. Poi seguono una serie di cambi d’abito, di coreografie perfette, con spesso protagonisti gli unici due uomini presenti sul palco, i gemelli Laurent e Larry Bourgeois, di interazioni con il pubblico, a cui viene dedicata Flaws And All e in mezzo al quale scende, vestita con una tutina blu paillettatissima, per una doppietta spacca-cuore formata da Love On Top ed Irreplaceable.
Il finale è poi davvero regale, con una Crazy In Love (probabilmente il miglior pezzo mainstream pop del nuovo millennio, uscito giusto 10 anni fa) che esplode tamarrissima dopo un countdown da NBA, una Single Ladies che fa ballare anche i muri, una Grown Woman che dimostra che anche il futuro sarà tutto di Beyoncé, la cover di I Will Always Love You in omaggio a Whitney Houston (con la certezza che la signora Carter non butterà via il suo talento), e il climax sentimentale di Halo, che stende definitivamente il pubblico e incorona la regina dell’hip hop anche a Milano.
E comunque sì, è fighissima e come muove il culo lei, nessuna.

Beyoncé in rete

Fabio Pozzi
Fabio Pozzi
Fabio Pozzi, classe 1984, sopravvive alla Brianza velenosa rifugiandosi nella musica. Già che c'è inizia pure a scrivere di concerti e dischi, dapprima in solitaria nella blogosfera, poi approdando a Indie-Eye e su un paio di altri siti.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Femina Ridens, Relazioni Ansiose il video ufficiale del singolo

Femina Ridens pubblica in rete il suo primo video ufficiale tratto dal suo primo full lenght uscito lo scorso marzo per A Buzz Supreme, tutti i dettagli...

Videoclip: testo, segno, movimento e ritmo. Animazione e promozione musicale

I Fratelli Fleischer e Leon Schlesinger. Song Car-tunes, Spooney Melodies, Screen Songs e Talkartoons. Musica, performance, promozione.

Ottodix – Zodiacantus: il video di Flavio Ferri in esclusiva su Indie-eye e l’intervista

Alessandro Zannier è un artista concettuale. Ottodix, a partire dal seminale "Corpomacchina" del 2003, è una creatura musicale complessa come i suoi progetti, dove sono confluiti numerosi stimoli, dalla musica elettronica all'arte, dalla filosofia alla scienza. "Micromega" è l'ultimo lavoro dell'artista trevigiano, tra album e vocazione enciclopedica connettiva. A veicolarlo, ancora una volta, un video di Flavio Ferri, produttore del disco e già nei DeltaV, che dirige la terza clip del progetto, in esclusiva da oggi su indie-eye: Zodiacantus

Mimes of Wine – Birds of a Feahter: il video in anteprima esclusiva

Mimes of Wine, lo straordinario progetto di Laura Loriga torna con un nuovo album in uscita il prossimo autunno per l'Italia e il 29 aprile negli states. Ad anticiparlo un Ep e un bellissimo videoclip. Indie-eye presenta in esclusiva l'anteprima di "Birds of a feather", brano di Mimes of Wine e video diretto da Drew Pearson

Vagabon – In A Bind – il videoclip di Maegan Houang: la casa che si sgretolava

Splendido video realizzato da Maegan Houang per Vagabon. Una casa si sgretola, i sentimenti si ricombinano

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015