domenica, Ottobre 25, 2020

Teenage Fanclub – Shadows (Merge/Pias, 2010)

Come ogni band che arriva al ventennio, è inevitabile aver solidificato un percorso e certi meccanismi che ormai seguano codici ben definiti. Nessuna sortita fuori dal mazzo dunque, nessuna inversione di rotta. Fieri di un sound che li fece partire come antagonisti del grunge (ma ugualmente tra i favoriti di Cobain), un sound che ripescava nella beach music e nella psichedelia pop del dopo San Francisco (che li ha spesso investiti del ruolo di nuovi Byrds), i nostri sono ancora (e in questo caso, per fortuna) quelli. A cinque anni dall’ ultimo lavoro in studio Man-Made (più controverso), Shadows (siamo al decimo!) è preparato con la solita ricetta, che ha il solito segreto, ma è venuto decisamente meglio: 12 pezzi (apparentemente) facili, che si avvalgono di linee melodiche immediate, come sempre armonizzate alla perfezione dalle voci di questi quattro bravi ragazzi di Glasgow e arrangiati sopra un solido impasto di chitarre acustiche, hammond e batteria. Ciò che ne esce è a metà strada tra Happy Days, qualche (sufficiente) commedia inglese degli anni 90 con Hugh Grant e le cose più vintage-style degli Wheezer (per dirne uno fra tanti). Senza guizzi né dèbacle, la preziosità del lavoro resta nella sicurezza e nel mestiere (che spesso sono sintomo di onestà, intellettuale e, per così dire, deontologica) difficilmente rintracciabili in altri nomi contemporanei, soprattutto con certa storia alle spalle (Thirteen raggiunse nel 1993 la Top Ten inglese, e l’ LP di cui si parla ha debuttato al #26). La migliore traccia resta (il singolo?) Baby Lee, pop quanto basta per essere riproposta quest’ estate, davanti a un fuoco allestito alla bell’ e meglio sulla spiaggia e un po’ di sabbia tra le corde della chitarra. Primus inter pares, visto che lo standard, mediamente alto, evidenzia, almeno a sentirlo questo Shadows, uno stato di salute e di creatività della band che sembra annullare forse definitivamente, le numerose voci di scioglimento che l’ avevano accompagnata negli ultimi anni, rallentandone il lavoro. Questa resta senz’ altro la migliore risposta alla (loro) crisi.

Michele Baldini
Michele Baldini
Contatta la redazione di indie-eye scrivendo a:info@indie-eye.it // per l'invio di comunicati stampa devi scrivere a cs@indie-eye.it // per l'invio di materiale promozionale puoi spedire a: INDIE-EYE | VIA DELLA QUERCIOLA N. 10 | 50141 | FIRENZE //

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Fabrizio Cammarata – Come And Leave A Rose, il videoclip di Manuela Di Pisa

Nuovo video per la regista palermitana Manuela Di Pisa, realizzato per Fabrizio Cammarata

Ólafur Arnalds – re:member – il videoclip di Thora Hilmars

La bravissima Thora Hilmars dirige re:member , il nuovo video di Ólafur Arnalds

Angel olsen – Hi-five – il video diretto da Zia Anger

Bellissimo video di Zia Anger diretto per Angel Olsen, Hi-five è una strana fantascienza declinata al passato

Sharon Van Etten – Seventeen: il video newyorchese di Maureen Towey

Una New York svuotata e spettrale nel nuovo video di Sharon Van Etten diretto da Maureen Towey. Seventeen

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015