Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

"E' una vita che pensavo come sarebbe stato fare un disco senza gli Zen, in effetti sono il mio primo gruppo da quando avevo 16 anni" Andrea Appino in una foto intervista di prossima pubblicazione su indie-eye, realizzata prima del suo concerto di Venerdi 26 luglio alla Festa della Musica di Chianciano Terme. 

Di

I pezzi de “Il Testamento – ci ha raccontato ieri Andrea Appino durante la foto intervista che abbiamo realizzato per Indie-eye qui alla Festa della Musica di Chianciano e che pubblicheremo presto integralmente – li ho scritti mentre lavoravo a “Nati per Subire”; alcuni mentre scrivevo quelli per “andate tutti a fanculo”, molti mentre scrivevo il prossimo album degli Zen Circus. Il lavoro è lo stesso – ha aggiunto il musicista Pisano – Chitarra acustica, foglio e penna; è una vita che pensavo come sarebbe stato fare un disco senza gli Zen, in effetti sono il mio primo gruppo da quando avevo 16 anni, è un po’ come quando stai da vent’anni con una ragazza e magari a 35 anni dici, chissà come è far l’amore con un’altra.

Sul palco della Festa della Musica di Chianciano terme, Andrea Appino ieri si è esibito con Enzo Moretto degli …a toys orchestra – chitarra e tastiere – Enrico Amendolia al basso e Rolando Cappanera, batterista storico della Strana Officina.

La foto di questa news è di Bianca Greco.

 

 

Fabio Pozzi

Fabio Pozzi

Fabio Pozzi, classe 1984, sopravvive alla Brianza velenosa rifugiandosi nella musica. Già che c'è inizia pure a scrivere di concerti e dischi, dapprima in solitaria nella blogosfera, poi approdando a Indie-Eye e su un paio di altri siti.